Emergenza coronavirus e l'ottimismo dei ragazzi autistici di Trani