Le Fiamme gialle di Trani ritirano dal mercato, a Corato, 2.600 bombole di gpl contraffatte

I finanzieri della Compagnia della Guardia di Finanza di Trani, nell’ambito di complesse attività investigative coordinate dalla locale Procura della Repubblica, hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo, emesso dal G.I.P. presso il Tribunale di Trani, di un vasto complesso aziendale sito in Corato e facente capo ad una società con sede a Napoli, con apposizione di sigilli all’intero impianto di produzione e deposito, ad oltre 20 tra automezzi e cisterne per il trasporto, per un controvalore complessivo stimato in oltre € 5.450.000,00.

È stato inoltre sequestrato un’ingente quantitativo di bombole di GPL imbottigliate illecitamente e tappi-sigillo di garanzia indebitamente utilizzati.

L’attività di indagine, che già nel febbraio scorso aveva portato al sequestro di oltre 3.000 bombole di GPL, trae origine da alcune denunce presentata da note aziende a livello internazionale produttrici e distributrici di bombole di GPL ad uso combustione, recanti a garanzia i propri marchi di fabbrica, che devono essere imbottigliate presso stabilimenti autorizzati e con i requisiti previsti per legge, nel rispetto delle norme vigenti in materia di sicurezza.

L’attività investigativa svolta dalle Fiamme Gialle di Trani ha consentito di accertare che un’ingente quantità di bombole era stata oggetto di indebita appropriazione da parte dell’azienda sequestrata, che ritirava le bombole vuote presso i rivenditori per poi riempirle abusivamente con il proprio prodotto (a volte anche con un quantitativo inferiore a quello indicato sul recipiente, con ulteriore frode in danno degli ignari acquirenti), ponendole così illecitamente in circolazione ed in vendita anziché restituirle alle società che ne erano proprietarie, come previsto dalla legge.

All’esito dell’attività sono state sottoposte a sequestro ulteriori 2.600 bombole che venivano pertanto sistematicamente riempite, al fine di trarne profitto, con GPL di difforme fabbricazione e provenienza rispetto al marchio impresso sulle stesse, per poi essere illecitamente immesse nel circuito della distribuzione e vendita in tutto il territorio pugliese, in modo fraudolento e con grave pericolo per la sicurezza dell’utente finale. Spesso, infatti, le bombole circolavano con collaudi scaduti, con tutto ciò che ne conseguiva in termini di gravi rischi di incidenti a causa della possibilità di esplosione e di conseguente concreto pericolo per l’incolumità pubblica e privata.

L’intero compendio aziendale e tutti i beni produttivi sequestrati dalle Fiamme Gialle sono stati affidati alla gestione di un amministratore giudiziario nominato dal Tribunale.

L’operazione di servizio si inquadra nell’ambito dei compiti affidati alla Guardia di Finanza in aderenza al ruolo di polizia economico-finanziaria a tutela del mercato dei beni e servizi, con particolare riferimento alle funzioni di prevenzione e repressione dei fenomeni lesivi della concorrenza e, in particolare, della contraffazione, che provoca un danno economico per le imprese e un pericolo per il consumatore finale connesso alla sicurezza intrinseca dei prodotti.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Incos

Notizie del giorno

Stazionario il 16enne di Trani precipitato dal muretto del boschetto. Ancora da accertare le cause della caduta Porto di Trani, ciao auto fino al 15 settembre: varchi attivi tutte le sere, dalle 20 alle 2 Trani, sul primo gradino del podio del Festival dell'arte pirotecnica sale... Pepe. Premio speciale al pugliese Del Vicario Trani, il campo di via Gisotti è rinato. E, per la prima volta, ci metterà piede anche la pallavolo Transenna in acqua, tutti criticano ma nessuno si muove: lo fa Nino e si fa anche male per recuperarla A Palazzo Beltrani i ragazzi del «Vecchi» con il «caffè filosofico» rendono omaggio a Leonardo da Vinci Judo Trani, tre ori e un argento nella Gara Interregionale di Lotta È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Benvenuto» Al Santo Graal di Trani, venerdì prossimo, omaggio a Lucio Dalla Trani, prosegue il festival "ArmOnia": il programma completo Domani, nel carcere femminile di Trani, proiezione del film “Stato di ebbrezza” Amiu Trani, mercoledì notte nuova disinfestazione Cgil Trani, da mercoledì prossimo apre lo sportello per i lavoratori del settore edile e lapideo Sophia Loren a Trani, al via alle riprese di «La vita davanti a sé» da mercoledì prossimo “Il genio, 500 anni di meraviglia”: a Trani, fino al 30 giugno, la nuova mostra su Leonardo Da Vinci «Il genio, 500 anni di meraviglia»: fino al 30 giugno, a palazzo Beltrani, “Hortus conclusus, installazione a cura degli alunni dell’artistico di Corato Turismo religioso, venerdì prossimo presentazione del seminario che si terrà a Trani. Iscrizioni entro il 19 «Mi prendo cura di me»: all’Anteas Trani, giovedì prossimo, nuovo incontro del gruppo di auto/mutuo aiuto Trani religiosa, foto e video della processione di San Vito Scritte sui muri nel centro storico di Trani, colpita anche Porta antica Pulizia del litorale di Trani, ieri è partita quella quotidiana di Amiu. Le spiagge libere con servizi le puliscono i concessionari Amministrative 2020, Magnifico (Sunia): «Troppi problemi irrisolti, il centrosinistra di Trani deve fare autocritica» Ragazzo precipita dal muro del boschetto della villa comunale di Trani: traumi a bacino ed arti, ma non sarebbe in pericolo di vita
PUBBLICITA' Ufficio 2000