Caso Trony, il negozio di Trani va all'asta con gli altri 34 della Dps: chi lo rilevasse assumerebbe anche i dipendenti. Info

- Sono 35 i punti vendita del Gruppo Dps (la società fallita che apparteneva al gruppo Gre, proprietaria a sua volta di oltre 200 punti vendita Trony) per cui il portale Industrial discount, facente parte del network It Auction, ha aperto la raccolta di offerte irrevocabili di acquisto cauzionate.

È possibile l’acquisto in blocco o singolo, con ogni singolo punto vendita considerato ramo d’azienda comprendente il contratto di locazione, la licenza commerciale e i dipendenti, 458 in tutto. Tempo limite per la presentazione delle offerte è il 31 maggio. Dopo la raccolta delle offerte si aprirà l’asta competitiva, della durata di cinque giorni, cui potrà partecipare soltanto chi avrà formulato un’offerta valida nella prima fase.

Si tratta, nel dettaglio di una raccolta di offerte vincolanti cauzionate per l’acquisto dei punti vendita (intesi come singoli rami di azienda fallita) di elettrodomestici, elettronica di consumo, prodotti annessi e complementari anche relativi alla distribuzione di musica e film. Le rimanenze presenti all'interno dei negozi, in particolare elettrodomestici, saranno poste in vendita con aste separate su publicdiscount.it, secondo portale del network.

Il fallimento di Dps Group srl è stato dichiarato dal Tribunale di Milano lo scorso 15 marzo. I punti vendita Trony ex Dps sono dislocati per la Bat, a Trani (8 dipendenti, dopo l'assunzione di uno di loro presso altra struttura) ed Andria (2 a tempo indeterminato ed altri con contratto a termine). Numerosi gli altri negozi Trony di Puglia: tre sedi a Bari; Gallipoli; Francavilla Fontana; Taranto; Presicce; Martina Franca; Lequile; Casarano. Dps Group Srl aveva negozi anche in Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto e Basilicata.

Come detto, i 35 negozi della Dps saranno venduti all'asta insieme con la forza lavoro, ma le garanzie per i dipendenti non possono certamente fermarsi qui. Ed allora, lo scorso 4 maggio, si è svolto a Milano un incontro tra sindacati e curatore fallimentare della Dps per la procedura di mobilita, aperta lo scorso 13 aprile, per la totalità dei 458 dipendenti: l'iter si è concluso con il criterio della non opposizione al licenziamento fino al prossimo 3 settembre. Dal giorno successivo, i lavoratori che saranno ancora in forza alla Dps saranno licenziati dal curatore.

Dal confronto è emerso che ci potrebbero essere più offerte per i punti vendita,ma che potranno essere note, appunto, solo da metà giugno. Successivamente verranno aperte le eventuali procedure i sensi di legge ed è presumibile che gli esami congiunti previsti si svolgeranno nelle settimane successive.

Ferme restando le condizioni individuali e le scelte dei singoli lavoratori, si è ritenuto opportuno non cessare il rapporto di lavoro prima di metà giugno, per verificare l'opportunità di una nuova collocazione. I lavoratori che, invece sceglieranno di non opporsi al licenziamento, dovranno inviare una Pec all'indirizzo inserito nell'accordo compilando il relativo modulo.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Fondazione Seca

Notizie del giorno

Sequestro di marijuana per un valore di oltre 1 milione di euro: operazione congiunta delle Polstrada di Bari e Trani «Stabilizzazioni» a Trani, questa volta gioisce la rotonda di via Istria: in corso i lavori di riparazione Inchiesta discarica di Trani, nell'udienza preliminare la pubblica accusa chiede il rinvio a giudizio per tutti: lunedì prossimo, parola alle difese Assunzioni e prelievo dal fondo post gestione, Trani a capo chiede la prosecuzione delle indagini A Trani il padre affidatario della bambina Down che nessuno voleva: lunedì appuntamento all'Università popolare Santa Sofia Domani la prima riunione del nuovo consiglio provinciale: fra gli eletti, da Trani, Avantario e De Toma La Confesercenti Barletta-Andria-Trani all'assemblea elettiva della Federazione imprese balneari Ambito Trani-Bisceglie, oggi incontro a Palazzo di città con le organizzazioni del terzo settore Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Santo Graal di Trani, oggi serata jazz Alla ri-scoperta di Santa Maria de Russis: sabato prossimo, conferenza al Polo museale di Trani Trani e la storia della chiesa di Ognissanti: domani, incontro con Maurizio Triggiani Sabato prossimo nella chiesa “Pieno vangelo” di Trani una serata con lo staff di “Compassion” Sabato a Trani momento di riflessione sulla donazione a cura dell'Adisco Al Dino Risi di Trani sabato e domenica prossimi lo spettacolo teatrale “La santa sulla scopa” Domenica la "Giornata mondiale dei poveri": eventi a Trani a partire da venerdì, per il 25esimo anno di attività della Caritas Sabato prossimo a Trani concerto del trio Donatello A Trani 120 nuovi alberi in tre date e luoghi diversi: si parte domenica prossima in villa comunale. Iniziativa del Movimento cinque stelle Autismo: domenica a Trani dibattito con il Garante dei diritti delle persone con disabilità della Regione Puglia Chi trova un partito, trova un tesoro: nella Bat, in sei trovano Fratelli d'Italia. Lunedì prossimo, a Trani, vi ci entrerà Elena Muoio, di Margherita A Trani, il 20 novembre, incontri con il giornalista Rai Renato Piccoli Gestione provvisoria delle strutture sportive di Trani, affidata all'Apulia quella dello stadio Stabilizzazioni Asl Bt firmate ieri a Trani, la Cgil: «La nostra battaglia continua» Stabilizzazioni Asl Bt firmate ieri a Trani, Mennea: «Una buona notizia per i lavoratori e i cittadini» “Baskin”: gli alunni della scuola "Papa Giovanni" di Trani a scuola di inclusione
PUBBLICITA' Incos