Trani verso l'estate, «Il giullare» ricerca fondi sul web: servono 7mila euro per eventi collaterali e spese vive

Almeno 7mila euro. Questa la cifra che l’associazione “Promozione sociale e solidarietà”, che organizza “Il Giullare – Il disagio che mette a disagio”, ha bisogno che si raggiunga affinché il festival offra i cosiddetti “eventi collaterali”. Negli anni passati ci sono stati, per esempio, tra gli eventi collaterali, “Giullarte”, un percorso itinerante artistico-culturale con animazione e musica; “Un calcio oltre la barriera”, un quadrangolare di calcio “integrato” che coinvolga persone normodotate e diversamente abili; mostre artistiche.


Per questo motivo, è stata attivata una raccolta fondi sul sito “Ululu”, una piattaforma che permette ad ogni utente di donare quello che vuole e che può in favore di un progetto. Questo il link al quale collegarsi per offrire un contributo economico al festival più inclusivo della città di Trani. Nel corso delle passate edizioni, infatti, sul palco del centro Jobel si sono succedute compagnie teatrali composte da persone disabili e normodotate.


Gli organizzatori quest’anno vorrebbero realizzare più eventi collaterali, raccogliendo la cifra di 4.500 euro, scegliendo anche allestimenti scenici migliori, per 2mila euro. Cinquecento euro servirebbero a coprire le spese di commissione della piattaforma (8 per cento del budget totale).


Quest’anno “Il giullare”, il festival nazionale contro ogni barriera, dovrebbe tenersi dal 16 al 23 luglio 2017. È già stato pubblicato il regolamento per partecipare.


Questi sono i costi sostenuti dagli organizzatori, come si legge su “Ululu”: «Noi, insieme ad introiti provenienti da bandi o finanziamenti privati, arriviamo a coprire le seguenti spese: 4.500 euro di promozione e pubblicità; 6mila euro di forniture elettriche, service audio-luci, noleggi strutture impalcate; 9mila euro per ospiti, testimonial, rimborsi alle compagnie; 2.500 euro di Siae; 1.000 euro per targhe e riconoscimenti». Mancherebbe alla lista la copertura dei costi per gli eventi collaterali, per gli allestimenti scenici e per l’acquisto del materiale di consumo.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Woodcenter

Notizie del giorno

Carlo avrà la protesi speciale di cui ha bisogno: l'Asl Bt assicurerà al ragazzo di Trani una qualità di vita migliore Manifestazioni a Trani ed effetti collaterali: le auto ritornano "su" piazza Gradenigo Estate di Trani, ecco altri eventi con patrocinio comunale gratuito. Tra questi, “Calice di san Lorenzo” e un nuovo festival del cibo di strada Trani, proiettili in via Superga verso lo stesso fabbricato del tentato omicidio del 22 febbraio È in edicola il nuovo numero de “Il giornale di Trani”: «Beffa» Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Lo Iat di Trani ospita mostre artistiche per due mesi: da oggi, Angelo Piccolo "Novantanove borghi, racconto di Puglia": oggi giornata dedicata a Trani VIDEO. La Madonna di Fatima pellegrina a Trani fino d oggi: è ospite dello Spirito Santo Palazzo Beltrani ospita i grandi maestri del Novecento. Esposizione aperta fino al 31 agosto Palazzo Beltrani, orario continuato nel weekend. Da martedì prossimo, corsi di disegno Martedì prossimo a Trani il "Salotto del risparmio Helvetia" Servizio civile: l’Oasi 2 di Corato, Trani e Bisceglie cerca 5 volontari. Domande entro il 26 giugno Venerdì 30 giugno a Trani convegno sul tema "L'eredità di Giovanni Bovio" Biblioteca di Trani, tutti i progetti estivi per i più piccoli Trani sportiva è in lutto: addio a Santino Barbato. Volò in B con la Polisportiva e allenò la leggendaria squadra femminile Trani, la poesia scende in strada: i versi di Daniele Marrone sui pali della città “DigithON” 2017, da Trani anche “IsApp” Dialoghi di Trani, trentotto le opere in gara al premio Fondazione Megamark. Il 14 luglio i nomi dei finalisti Infopoint, più di un milione di euro dalla Regione per investirvi. Per Lima (Fdi), «opportunità per lo Iat di Trani» Avvocati in difficoltà economiche, anche l’Ordine di Trani aderisce a WeAvv: oltre 800.000 euro per la conciliazione “vita-lavoro”
PUBBLICITA' Barbayanne