Sussidi a Trani, giro di vite del commissario: si erogano a sole quattro condizioni. Nel 2015, non più di 55mila euro

Il Comune di Trani continuerà ad erogare sussidi, ma solo a determinate condizioni. Il commissario prefettizio, Maria Rita Iaculli, ha così approvato un atto di indirizzo in ordine alla concessione di benefici economici a favore di persone in stato di disagio. Così facendo, anche in questo caso, ha operato una sforbiciata sulle motivazioni alla base dell’erogazione di sostegni economici a soggetti in stato di difficoltà.


L’atto di indirizzo si fonda, peraltro, sulla premessa circa l’intendimento dell'amministrazione «di provvedere alla modifica del regolamento dei servizi sociali del Comune – si legge in delibera -, affinché sia in linea con il fabbisogno attuale della cittadinanza». Nell'attesa che lo stesso regolamento sia modificato, il sindaco pro tempore ha posto quattro condizioni essenziali affinché si eroghino contributi economici straordinari, «previa motivata e circostanziata relazione del servizio sociale professionale».


Ebbene, i casi sono i seguenti: prestazioni sanitarie urgenti e documentate; situazioni di provata emergenza abitativa di nuclei familiari in presenza di minori o disabili; avvenuto distacco di utenze gas o luce; situazioni di grave indigenza per la disoccupazione prolungata o inoccupazione. Il provvedimento non dispone altro e demanda naturalmente al dirigente del settore il compito di perfezionare i relativi atti.


Recentemente, proprio su questo terreno, un altro provvedimento aveva già ristretto a 55mila euro il budget a disposizione dell'intero 2015 per l'erogazione di questo tipo di sussidi. Il provvedimento, dal titolo «Insieme alle famiglie», dà atto che «il Comune di Trani, in un momento così particolarmente grave, a causa della crisi occupazionale che ha colpito i soggetti più fragili, intende offrire sostegno alle famiglie svantaggiate, segnalate dall’Ufficio servizi sociali, attraverso una serie di azioni ed iniziative qual, ad esempio, la compartecipazione al pagamento delle bollette di luce e gas, il sostegno alimentare, l'acquisto di medicinali non prescrivibili».


Sulla base di quanto stanziato nel bilancio di previsione 2014, la somma complessiva impegnata per tali obiettivi è stata fissata in 55.490 euro, utile per fare fronte ad azioni tese al sostegno di famiglie in difficoltà, segnalate dal Servizio sociale professionale del Comune, attraverso la compartecipazione sul pagamento di utenze, alimenti e medicinali. Con successivo provvedimento, peraltro, saranno stabilite le modalità attuative per accedere a tali benefici. 

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Gallo

Notizie del giorno

Carlo avrà la protesi speciale di cui ha bisogno: l'Asl Bt assicurerà al ragazzo di Trani una qualità di vita migliore Manifestazioni a Trani ed effetti collaterali: le auto ritornano "su" piazza Gradenigo Estate di Trani, ecco altri eventi con patrocinio comunale gratuito. Tra questi, “Calice di san Lorenzo” e un nuovo festival del cibo di strada Trani, proiettili in via Superga verso lo stesso fabbricato del tentato omicidio del 22 febbraio È in edicola il nuovo numero de “Il giornale di Trani”: «Beffa» Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Lo Iat di Trani ospita mostre artistiche per due mesi: da oggi, Angelo Piccolo "Novantanove borghi, racconto di Puglia": oggi giornata dedicata a Trani VIDEO. La Madonna di Fatima pellegrina a Trani fino d oggi: è ospite dello Spirito Santo Palazzo Beltrani ospita i grandi maestri del Novecento. Esposizione aperta fino al 31 agosto Palazzo Beltrani, orario continuato nel weekend. Da martedì prossimo, corsi di disegno Martedì prossimo a Trani il "Salotto del risparmio Helvetia" Servizio civile: l’Oasi 2 di Corato, Trani e Bisceglie cerca 5 volontari. Domande entro il 26 giugno Venerdì 30 giugno a Trani convegno sul tema "L'eredità di Giovanni Bovio" Biblioteca di Trani, tutti i progetti estivi per i più piccoli Trani sportiva è in lutto: addio a Santino Barbato. Volò in B con la Polisportiva e allenò la leggendaria squadra femminile Trani, la poesia scende in strada: i versi di Daniele Marrone sui pali della città “DigithON” 2017, da Trani anche “IsApp” Dialoghi di Trani, trentotto le opere in gara al premio Fondazione Megamark. Il 14 luglio i nomi dei finalisti Infopoint, più di un milione di euro dalla Regione per investirvi. Per Lima (Fdi), «opportunità per lo Iat di Trani» Avvocati in difficoltà economiche, anche l’Ordine di Trani aderisce a WeAvv: oltre 800.000 euro per la conciliazione “vita-lavoro”
PUBBLICITA' Globaloffice