Programmare gli interventi per la riapertura delle scuole, le proposte del candidato sindaco Carbonara

Da settembre anche le scuole di Trani dovrebbero riaprire ma in quali condizioni? Questo è l’interrogativo che docenti e genitori di alunni si pongono. A breve il Ministero dell’Istruzione dovrebbe pubblicare le linee guida che disciplineranno la ripresa dell’attività scolastica, fornendo così un’indicazione dettagliata del numero di studenti che potranno essere ospitati in ogni aula ma, a quanto pare, l’orientamento sarebbe quello di non superare le 10/12 unità per ciascuna. 

La buona notizia è che il Decreto Rilancio approvato pochi giorni fa dal Governo ha previsto un rilevante incremento al fondo per il funzionamento delle istituzioni scolastiche, sebbene difficilmente la distribuzione delle risorse potrà avvenire in tempi brevi. Onde consentire la riapertura a settembre di tutte le scuole riteniamo che l’amministrazione municipale tranese ed i referenti dell’ufficio tecnico debbano confrontarsi sin d’ora con i dirigenti di ogni istituto di competenza comunale per effettuare sopralluoghi e pianificare sinergicamente gli interventi strutturali e la revisione degli spazi da attuare in ciascun plesso. Stesso iter andrebbe seguito dalla  Provincia per gli istituti di propria competenza.

Presumiamo che la maggior parte delle scuole tranesi necessiti di interventi considerevoli per adeguare gli spazi a propria disposizione, consentendo agli studenti di accedere con un congruo distanziamento tra loro ed, altresì, di mantenersi a distanza da eventuali accompagnatori. Sempre in considerazione dell’esiguità delle dimensioni delle classi è estremamente probabile il ricorso all’utilizzo di strumenti didattici alternativi come la D.A D. (didattica a distanza), rivelatasi indispensabile negli ultimi mesi ma foriera per docenti, alunni e genitori di innumerevoli problemi, non solo di carattere pedagogico ma anche sociale e lavorativo, di tale entità da farci sperare che essa in futuro possa essere considerata una soluzione tampone o uno strumento complementare, giammai una metodologia
permanente atta a sostituire a pieno titolo l’insegnamento in aula.

Tornando alle necessità delle scuole non dimentichiamoci di quanto sia importante programmare l’adeguamento delle palestre, abitualmente utilizzate non solo dagli studenti per l’attività motoria in orario scolastico ma anche dalle tante associazioni sportive cittadine prive di struttura propria. A loro non pensa nessuno? 

Per concludere, non possiamo trascurare l’importanza della scuola quale infrastruttura fondamentale del nostro Paese, alla quale dobbiamo riconoscere il giusto valore, così come anche all’insegnamento, che è alla base della crescita e formazione delle future generazioni. Ci auguriamo che l’amministrazione comunale e quella provinciale colgano la nostra proposta e procedano in tempi brevi a programmare gli interventi necessari alla riapertura di tutti gli istituti scolastici già da settembre.

 

 

Attilio Carbonara, candidato sindaco Movimento Prospettiva Trani

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Scarpa Piscine

Notizie del giorno

VIDEO. Riaprono le palestre: tra paure e nuove organizzazioni la ripresa è lenta Omicidio Zanni, la Corte d'Appello conferma le condanne di primo grado. Inammissibile, perché tardivo, l'appello della Procura di Trani Porta a porta in tutta Trani, Amiu pronta a querelare Loconte sui facilitatori. Bottaro: «Il sorteggio parla da solo» Consiglio comunale di Trani, impossibile il voto segreto online: oggi il comandante della Pm raccoglierà le schede a casa dei consiglieri Oggi torna a riunirsi il consiglio comunale di Trani online: Mariangela Scialandrone surrogherà il compianto Mimmo De Laurentis Riparazione delle strade rurali, a Trani un finanziamento del Gal Ponte Lama di 250mila euro Riapertura del mercato settimanale, Montaruli (Casambulanti): «Convocazione urgente del tavolo tecnico comunale» "La giustizia sospesa", venerdì il flash mob degli avvocati in piazza Duomo: «Tutte le attività riaprono ma i tribunali restano indietro» Parco e pista ciclabile di via Falcone, aggiudicazione provvisoria a una ditta di Trani. Barresi: «È la vittoria di tutta la città» Rilancio del turismo, le idee di Domenico Corraro: «Pensare in maniera strategica attingendo ai finanziamenti regionali ed europei» Coronavirus: due soli nuovi casi in Puglia, di cui uno nella Bat, a fronte di oltre 2200 tamponi Comunali, regionali e referendum tutti insieme in un unico giorno: la data potrebbe essere il 20 settembre Pagamento delle pensioni di giugno, si prosegue: eEcco il calendario per non creare assembramenti Le cartoline dal 1898 al 1920: nelle edicole e in libreria il nuovo libro di Rino Mennea in abbinamento editoriale con il Giornale di Trani È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «La svolta». Ed in abbinamento editoriale, il libro di Rino Mennea dedicato alla storia delle cartoline Trani, domani sera in Cattedrale la messa Crismale trasmessa in diretta televisiva Solenni festeggiamenti in onore di San Nicola il Pellegrino: il programma delle celebrazioni inizierà il 30 maggio "San Nicola in Rime", al via il quarto concorso di poesia in vernacolo. Opere da inviare entro il 18 luglio Ex area Lapietra, girandola di toponimi: arriva via Di Martino, si sposta via Ronchi e villa Bini diventa parco Petrarota Chiesa piccola e poco ventilata: le celebrazioni della parrocchia di san Giovanni, ogni domenica, si svolgeranno all'aperto Porta a porta in tutta Trani, la distribuzione dei kit inizierà l'8 giugno e i facilitatori ambientali saranno sorteggiati il 3 giugno. Info per candidarsi Porta a porta in tutta Trani, Bottaro: «Il servizio partirà a settembre e tutti sapranno perfettamente come differenziare i rifiuti» Porta a porta in tutta Trani, dopo il virus anche le cause: la ditta che non ha vinto la gara per le attrezzature ricorre al Consiglio di Stato e chiede un maxi risarcimento Porta a porta in tutta Trani, Loconte (Trani Governa) sui facilitatori Amiu: «Ci sarebbero già i nominativi» Ordine dei commercialisti di Trani contro le parole di Roberto Saviano: «Serve rispetto per la nostra professione» Gli psicologi di Puglia scrivono al governatore Emiliano: «Non sottovalutiamo i problemi legati all'emergenza. Ecco le nostre proposte» Sanità, Santorsola chiede il potenziamento del presidio territoriale di Trani: «Ottimizzazione dell'offerta deve essere un obiettivo comune»
PUBBLICITA' Sinedi