Sottopasso di via De Robertis, Trani a capo: «Il sindaco perde tempo per non dire la verità ai cittadini»

«Tifa per una squadra che gioca un calcio spettacolare (in verità più fino allo scorso campionato), ma lui possiamo definirlo un maestro della melina». Perdere tempo: è questo che secondo Antonio Procacci, portavoce del movimento Trani a capo, il sindaco Amedeo Bottaro sta facendo sulla vicenda del sottopasso veicolare e pedonale di via De Robertis.

«Nel 2016 - sottolinea Procacci - dice di volere il progetto di Rfi, approvato dal Consiglio comunale, che prevede appunto un sottopasso veicolare e pedonale; nel 2017 torna sposa l’idea di un sottopasso pedonale in via Verdi; nel 2018 parla di un sottopasso pedonale ma all’altezza del passaggio a livello; nel 2019 partorisce l’ultima fantastica trovata, un sottopasso veicolare e pedonale in rettilineo, tra via De Robertis e via Sant’Annibale. E per raccontarlo fa affidare a un professionista di Bitonto l’incarico di disegnare un rendering a corredo di questo innovativo e stupendo progetto. Ma Bottaro, a che gioco sta giocando? La risposta, per quanto ci riguarda, è chiara: sta solo facendo melina, sta facendo trascorrere il tempo per non dichiarare la sua vera volontà».

La vicenda del sottopasso è stata oggetto di intervento preliminare da parte del capogruppo di Trani a capo, Aldo Procacci, nell’ultima seduta di Consiglio comunale. «Il Comune affida l’incarico di disegnare un rendering, peraltro ad un professionista non tranese, come se a Trani non ce ne fossero di professionisti in grado di poter fare un rendering - sottolinea Aldo Procacci-. Ma il punto è un altro: esiste un vero progetto per un sottopasso rettilineo? E si esiste, chi l’ha realizzato? Sulla base di quale provvedimento? Oppure, come credo, si tratta del rendering di qualcosa che progettualmente non esiste? E che senso ha fare una cosa del genere se poi, progettualmente, è irrealizzabile? Tralasciamo l’inutile spesa di 2.500 euro per far realizzare questo rendering, ciò che vogliamo evidenziare è che è già stato verificato dai tecnici di Rfi che il sottopasso veicolare, in rettilineo, non si può fare. È chiaro che sarebbe stata la soluzione migliore, ma non potendosi fare all’epoca fu scelta un’altra strada, che è l’unica possibile per evitare il totale isolamento del quartiere. Si proceda con quel progetto, che peraltro è stato approvato dal Consiglio comunale e, lo ricordo, stiamo anche pagando un mutuo per i soldi chiesti per lo spostamento dei sottoservizi. La presentazione dei progetti alternativiè inutile, stanno solo perdendo altro tempo».

Il sindaco aveva annunciato la presentazione di questo fantomatico progetto alternativo per il 9 febbraio. «Come già spesso accaduto in questi anni - aggiunge Antonio Procacci - un incontro annunciato e poi non convocato. Aspettiamo con ansia di conoscere i dettagli di questo progetto. Ma soprattutto attendiamo con ansia che il sindaco dica alla città qual è la sua volontà sul sottopasso, sperando che sia quella reale e definitiva».

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Ufficio 2000

Notizie del giorno

Trani schiava dello spray: dopo la cattedrale, San Toma Scritte sulla cattedrale di Trani, l'arcivescovo D'Ascenzo: «Troppo qualunquismo verso i beni culturali, ma ringrazio chi già si sta adoperando per ripulirla» Scritte sulla cattedrale di Trani, da Barletta la Barsa si propone per ripulirla gratis Anziana cade in acqua nel porto di Trani: un concorso di soccorritori le salva la vita Difesa del Pronto soccorso, domattina manifestazione davanti alla villa di Trani. Ci saranno anche Bottaro e Santorsola Tetto in amianto dell’ex Supercinema di Trani, presentato progetto per la rimozione Amministrazione di Trani, Uva (Associazione Buongoverno): «Solo annunci, niente di concreto» Trani, pubblicato il bando per il festival “Il giullare”. Candidature fino al 19 maggio Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Oggi, a Trani, presentazione del libro di poesie di Silvana Kühtz, “Manuale di fisica ostica” “InPuglia365”: alla Fondazione Seca di Trani un fine settimana ricco di iniziative Parrocchia Angeli Custodi di Trani, stasera la ventesima edizione del festival "Don Bosco" Domani al Polo museale di Trani l'evento “Fashion family” Trani, test importante contro Altamura. La gara sarà trasmessa in televisione San Marco Argentano-Trani: obiettivo, vincere per «rivedere» la salvezza Fortitudo seconda e Juve Trani quarta? Sembra quasi certo, e allora potrebbe essere un derby senza pensieri Bisceglie-Trani vale una stagione: questo sabato quasi una finale "Venerdì a teatro" all'Impero di Trani, nuovo appuntamento venerdì prossimo con "Napoli milionaria" Santo Graal di Trani, domani "Il ballo del Mattoni" Teatro a Trani, mercoledì 20 febbraio Bianca Nappi con “La sua grande occasione” Sabato 23 febbraio al Dino Risi di Trani "Francesco Greco Ensemble". Biglietti già disponibili È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Off» San Valentino senza freni: per far colpo sull'altra metà, deturpa la Cattedrale di Trani Sistema Trani, i legali di De Feudis e Ruggiero chiedono il proscioglimento: «Accuse spropositate e già in parte decadute» Ex ospedale di Trani e pronto soccorso, i chiarimenti del consigliere regionale Santorsola Emiliano riduce l'ecotassa in Puglia e Laurora tira un sospiro di solievo per Trani: «Risparmieremo 5 euro per tonnellata e la Tari non aumenterà» Crisi olivicola, il Comune di Trani scrive al Ministero delle politiche agricole. Se ne discuterà anche nel prossimo consiglio comunale Crisi olivicola, anche la Regione Puglia al fianco degli agricoltori Giornata di raccolta del farmaco, nella province di Bari e Barletta-Andria-Trani raccolti 12.222 medicinali Esce “Overbooking”, il secondo album del rapper di Trani Gio Fal. Disco prodotto dal dj Krispino
PUBBLICITA' Ufficio 2000