Mercato di Trani, Barresi: «Ecco i consigli per farlo diventare ordinato e per stanare i furbetti»

Si diventa davvero un buon amministratore pubblico quando, per essere dalla parte dei cittadini, ti rendi umile e provi ad ascoltare i consigli che arrivano, senza considerare da quale parte essi provengano.

Certamente il grido d’allarme lanciato da un esponente del settore, quale quello del presidente Unibat Savino Montaruli, non può definirsi un messaggio proveniente da una persona non esperta: egli è un attento osservatore del settore, ecco perché non deve essere ignorato.

È certo che il mercato settimanale molte volte si trasforma in una grande e vera giungla depredata da chiunque; se poi vogliamo far finta di nulla, accomodiamoci pure, cari amministratori!

I furti, gli scippi, la trasformazione di un gran mercato dove regna l’abusivismo, ambienti dove l’igiene non esiste e ne abbiamo avuto riscontrato nel tempo.

Ebbene, forse è giunto il momento di soffermarci a fare una seria riflessione, ponendo più attenzione nei riguardi di una realtà che esiste dalla notte dei tempi e che, con la società moderna notevolmente evoluta, oggi deve stare al passo con i  tempi, quindi il mercato settimanale deve avere maggiore attenzione e una migliore sistemazione.

Nell’interesse dei miei concittadini, alla luce di quanto evidenziato suggerirei, con grande umiltà (sempre che il sindaco possa tener conto di un consiglio proveniente da una consigliera di opposizione) in primis agli amministratori di guardarsi un attimino intorno, dove realtà di dimensioni uguali alle nostre hanno gestito le aree mercatali raggiungendo un ottimo punto di evoluzione.

Quando il mercato si sposterà, e confidando nell’intraprendenza dell’assessore D’Agostino lo spostamento spero avvenga in breve tempo, occorrerà garantire sicurezza in un’area sensibile iniziando  a rendere più funzionali le operazioni del mercato, aumentando le attività degli operatori addetti ai controlli, scoprendo così gli abusivi ed anche i furbetti che dimenticano di pagare la tassa sul suolo pubblico. Sappiamo bene che forse non tutti pagano la tassa, e i controlli dei vigili urbani (personale ridotto al lumicino) oggettivamente sono molto complessi, soprattutto in presenza dei fruitori occasionali. Certamente ciò si traduce per il comune in una grave perdita di risorse economiche. Iniziamo  a riorganizzare il tutto in maniera efficiente, partendo dalla verifica del documento unico di regolarità contributiva degli esercenti (Durc), per restituire un po’ di equità tra gli operatori.

Dotiamo quindi l’Ufficio Suap di una piattaforma informatica con un software in grado di immagazzinare e gestire tutte le attività commerciali in grado di delineare i procedimenti endo-procedimentali, inglobando tutti i dati utili agli uffici ed agli operatori, quali:

anagrafiche, con archivio storico e anche controlli istantanei delle assenze  e presenze sul mercato, gestione Durc, spazi assegnati ed emissione bollettini per pagamento, generazione comunicazioni di ogni tipo con pec e mail, memorizzazioni della mappa del sito in formato immagine con associazione delle aree assegnate e quindi visualizzazione in tempo reale dei luoghi liberi per eventuali spuntisti, dotare le aree di assegnazione di un espositore e/o colonnina in cui si inserisce o passa una card.

Con il badge della card i dati in tempo reale affluiscono agli uffici Suap e Polizia Urbana via etere Wi-Fi, diventerà di una semplicità unica fare qualsiasi controllo, perché si viene a conoscenza di tutto in tempo reale in formato immagine dell’intera area mercatale.

Signori, questa non è fantascienza ma metodologia moderna, esiste da tempo e molte amministrazioni pubbliche si sono dotate di questo efficiente sistema, (Civitanova Marche - San Benedetto del Tronto - Ancona - Fiuggi - Imola ecc). Non fatevi prendere dal panico, cari amministratori. Considerando che spesso copiate male i provvedimenti di molti comuni viciniori  per adattarli ai nostri, per questa volta ascoltate la voce di una umile consigliera di minoranza, chiedete supporto alla tecnologia per migliorare la vita economica di questa città, in considerazione che altri comuni da tempo le hanno, positivamente, sperimentate.

Anna Maria Barresi – consigliere comunale Italia in comune

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Progetto Udito

Notizie del giorno

Polizia locale di Trani, l'anno scorso 5.000 multe in meno rispetto al 2017. I principali numeri diffusi in occasione della festa di San Sebastiano Polizia locale di Trani, il bilancio del comandante a San Sebastiano: «Lavoriamo fra difficoltà e sacrifici, ma senza mai girarci dall'altra parte» Polizia locale di Trani, come saranno utilizzati i soldi delle multe? L'assessore: «Pista ciclabile, varchi, strade e segnaletica» Trani un'ora con un uomo in meno, al Comunale brinda il Brindisi: 0-3 Trani-Brindisi 0-3, Scaringella: «Loro forti, ma noi condannati dagli episodi» Sibilano allo scadere regala un punto d'oro: Trani-Chieti 1-1 Trani è un rullo compressore: vince anche a Barletta e, ormai, solo Bisceglie potrà resisterle Trani tradita dalla pioggia: salta cabina elettrica e i blackout rovinano il sabato sera “Tre preti per una besciamella”: la prima di “Venerdì a teatro” a Trani registra il tutto esaurito Oggi open day del liceo "De Sanctis" di Trani Oggi open day del liceo "Vecchi" di Trani È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Nuova era» Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Santo Graal di Trani, questa sera risuona il meglio degli anni '60 Festa di san Sebastiano, celebrazioni a Trani stamani "Trani sul filo", oggi a palazzo Beltrani lo spettacolo "Charlot in primo piano" Trani religiosa, il programma della festa di san Ciro, medico eremita e martire. Si parte martedì prossimo Riparte "Jazz e dintorni" a Trani: primo appuntamento, venerdì prossimo con Ron Messa in sicurezza del Supercinema, il Comune di Trani proroga i termini ed il comitato conta i giorni che passano. Bottaro: «Alla fine il tetto sarà rimosso» Villa Telesio a Trani, lavori straordinari e vigilanza. Spese per 6.000 euro circa Assunzioni al Comune di Trani, Barresi: «Nessun concorso pubblico, ne beneficiano solo i forestieri» AGGIORNATO. Incidente oltre il ponte Lama, tre feriti non gravi. La 16 bis paralizzata già da Trani sud Passaggio a livello di Trani, Rfi annuncia un aggiornamento tecnologico Pubblicato il primo vocabolario del dialetto di Trani, a cura di Francesco Pagano Lo sport oltre la disabilità: oggi, a Trani, presentazione del libro "Oltre i limiti, meravigliosa ... mente" Inchiesta su ex magistrati di Trani, Nardi risponde al Gip e respinge ogni addebito Sistema Trani, gli interventi delle difese convincono il Gup a programmare nuove udienze fino a metà febbraio
PUBBLICITA' Progetto Udito