Gioco d'azzardo, il racconto di chi ne è uscito: «Così ho recuperato mia figlia e le altre priorità»

«Le mie priorità erano mia figlia, le persone che mi amano e mi circondano, il lavoro, me stesso. Oggi, quelle priorità le ho recuperate e mi sento veramente cambiato. È grazie all'Oasi 2, ma anche grazie a me stesso che ci sono riuscito a farmi cambiare e mi sento un'altra persona».


Così D.N., 28 anni, una delle 214 persone che, in tre anni e mezzo, si sono rivolte al centro dell'ambito sociale di zona Trani-Bisceglie, gestito dalla Comunità Oasi 2 San Francesco, per uscire dalla spirale del gioco d'azzardo ed altre dipendenze patologiche.


Il suo racconto è l'epilogo di un video in cui Oasi 2 illustra, attraverso le voci dei protagonisti, genesi, svolgimento, efficienza ed efficacia di «Dedalo e Icaro». Questo il nome del progetto, i cui dati sono stati diffusi nel corso del convegno tenutosi nei giorni scorsi presso il Polo museale.


Il paziente, ripreso di spalle, ha scelto di farsi intervistare per raccontare il senso della sua drammatica esperienza a lieto fine e, allo stesso modo, ancora più eloquente appare la testimonianza di F.R., 35 anni, straordinariamente lucido nello spiegare come fosse entrato nella dipendenza da gioco patologico e come gli sia stato possibile uscirne: «Non so cosa sia - esordisce parlando del gioco -, ma ti dà quel senso di stare bene al momento. Però, quando poi finisci, entri in un baratro dal quale poi non riesci ad uscire: problematiche varie e progressivo allontanamento dalla famiglia, così ti senti spaesato e ti immergi ancora di più nel gioco e diventa vera dipendenza


Dunque, il gioco non più come ipotetica fonte di guadagno, ma rifugio «perché ti dà quel tipo di adrenalina che a volte si va a cercare quando ti senti sconfitto come uomo e come persona, perché vedi che hai dei familiari e dei figli cui non riesci più a dare quello che vorresti. E allora cerchi in continuazione soldi per giocare, fai quella vincita che ti dà quella soddisfazione al momento, poi perdi di nuovo e ti senti una nullità, ti guardi allo specchio e parli da solo dicendoti che non lo vuoi più fare».


È a quel punto che scatta la molla e arriva il soccorso salvifico: «Mi hanno prospettato questo progetto di Oasi 2 - racconta il 35enne -, e l'ho seguito senza costrizioni, ma solo con la mia volontà di rinascere . Ho trovato della gente fantastica e, soprattutto, una psicologa che ti mette davanti ai tuoi stessi problemi e ti fa uscire ciò che di solito non dici mai. È qui che ho capito che il gioco è una brutta cosa, ed è sempre qui che ho ritrovato il valore della vita».

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Fondazione Seca

Notizie del giorno

Aggressione al 118 di Trani, arrestato il responsabile Trani, equipaggio del 118 salva una donna da arresto cardiaco. Decisiva anche la collaborazione dei parenti Trani soccorso inaugura la nuova ambulanza e la chiama Alfa 14: tanti, infatti, sono i mezzi a sua disposizione Discarica di Trani, il sindaco pubblica la relazione dell'Ispra Discarica di Trani, i metalli nell'acqua dei pozzi tornano nel limiti. Ma sempre con alcuni margini di tolleranza Calcio & chiacchiere, l'allenatore del Trani a muso duro: «Con me i biscotti non esistono» «Tutto d'un tratto Trani» e il nascondino a Palazzo Palmieri Festa della chiesa diocesana, l’omelia dell’arcivescovo di Trani Al Polo museale di Trani Zhero e La Nena, la tenacia del cambiamento tra parole e musica VIDEO. Trani, domeniche d'autunno a Boccadoro È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Turismo?» Dibenedetto salva l'onore, ma non basta: Trani-Napoli 1-4 Per la Trani del basket una domenica in scioltezza: Fortitudo e Juve spazzano via Barletta e Fasano Il weekend sportivo inizia alla grande con il volley: Bari-Trani 0-3 Judo Trani, tre medaglie al Trofeo Internazionale di Judo Città dell'Aquila Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Santo Graal di Trani, venerdì prossimo tributo a Rino Gaetano Domani a Trani mostra e convegno su Aldo Rossi Trani religiosa, da mercoledì a sabato prossimi la festa in onore di San Michele Arcangelo. Il programma "Giocosamente": ogni martedì, all'Anteas Trani, allenamento alla memoria Trani città dell’intercultura: riprendono da giovedì prossimo le lezioni di arabo per i figli di migranti arabofoni "Meno male che c'è il mare": venerdì prossimo, al Dino Risi di Trani, proiezione del film e incontro con l'autore, Carlo Stragapede Sabato prossimo a Trani “La scrittura nella cura, riflessioni in sala d’attesa” «Oggi che squadra mi metto?». Il contestato Lanza sceglie la panchina ospite e Guerra lo punisce: Trani-Molfetta 1-0 Aspettando i lavori, non c'è giorno che non peggiori: Trani, al lungomare Mongelli sono vandali e degrado a dettare l'agenda Sosta a pagamento a Trani, De Laurentis (Pd): «Giù le mani da Amet, no ai privati» Prendi, porta a casa e torna, prendi, porta a casa e torna: a Corato, i carabinieri di Trani arrestano il ladro che rubava «a rate»
PUBBLICITA' Ufficio 2000