Nota sull'incidente diplomatico al Ced, un anno e quattro mesi al dipendente che calunniò il sindaco di Trani. Lorusso: «L'appelleremo»

«Appena leggeremo le motivazioni avremo un quadro più preciso per appellare la sentenza». È quanto anticipa Giuseppe Lorusso, il dipendente comunale in comando presso l'Ares di Bari fino al prossimo 3 settembre, condannato a un anno e quattro mesi di reclusione - pena sospesa - per il reato di calunnia commesso nei confronti del sindaco uscente, Luigi Riserbato.

Proprio da una denuncia dell'ex primo cittadino era nato un processo apertosi nel 2014 e definitosi ieri con la sentenza emanata dal giudice monocratico del Tribunale di Trani, Andrea D'Angeli. Riserbato, difeso dall'avvocato Rinaldo Alvisi, con il quale si era costituito parte civile, aveva denunciato per calunnia sia Lorusso, sia il sindacalista Michele Giuliano, per il rilascio a loro firma di un comunicato della Csa Fiadel, il 26 aprile 2013, in merito ad una non meglio chiara vicenda accaduta nel Centro elaborazione dati del Comune di Trani.

Alvisi, peraltro, aveva richiesto l'assoluzione di Michele Giuliano, poiché non aveva vissuto direttamente i fatti, ma la condanna di Lorusso. I difensori del sindacalista e del dipendente, rispettivamente Antonio Florio e Claudio Papagno, avevano chiesto per entrambi l'assoluzione e, per Lorusso, Papagno aveva anche chiesto, in subordine, l'esimente del diritto di critica. Il giudice ha invece ravvisato il reato di calunnia a carico di Lorusso.

Quella mattina, due dipendenti della Provincia si erano recati da Lorusso, in nome e per conto di Riserbato e del dirigente informatico della stessa Bat, per avere accesso al Centro elaborazione dati del Comune. Lorusso, in quanto responsabile della struttura, comunicò loro massima collaborazione, ma chiedeva anche di identificarli mediante esibizione di un documento di riconoscimento, notificando loro il vigente regolamento dei sistemi informativi.

Di fronte a questa richiesta i due dipendenti, secondo quanto riferiva la nota, si allontanavano per tornare a parlare con il sindaco: in qualche modo, dunque, la nota avrebbe fatto sospettare che tale intervento dovesse risultare anonimo, ovvero priva di qualsivoglia atto formale di legittimazione.

Il documento parlava, anche, di presunto sperpero di denaro dei cittadini tranesi e della Provincia, per soddisfare esigenze assolutamente inesistenti.

La nota, quindi, secondo la ricostruzione della Procura, avallata dal giudice, avrebbe asserito circostanze dimostratesi non corrispondenti al vero, così offendendo la reputazione del sindaco Riserbato, che veniva incolpato di abuso di ufficio.

Peraltro il successivo provvedimento disciplinare a carico di Lorusso fu annullato dal giudice del lavoro, ma questo non gli risparmiò la querela di Riserbato ed il conseguente processo, conclusosi con la condanna del dipendente in primo grado.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Ufficio 2000

Notizie del giorno

Da Bovio a Bovio, a Trani è staffetta fra abusivi: i primi «traslocano» alla scuola media dopo due anni; i secondi prendono il loro posto alla casa natale Per l'ex Gip di Trani Michele Nardi piove sul bagnato: condannato a un anno e mezzo per calunnia Guardia di finanza Puglia, eseguiti interventi a tutela dell’ambiente L'ospedale di Trani fa litigare Emiliano e Bottaro. Il governatore: «Le sue, passeggiate elettorali». Il sindaco: «Ascolto i cittadini e gli chiedo rispetto» Ex ospedale di Trani, domani sarà possibile informarsi per firmare la petizione che chiederà di riaprirlo Stp Trani, indetti bandi per sette figure professionali: momentaneamente annullati due su tre, presto saranno ripubblicati Primarie Pd, Ferrante: «Ultimo nella Barletta-Andria-Trani, anche altri devono avere la possibilità di andare in assemblea nazionale» Trani, nasce l’anagrafe per i senza fissa dimora Amet Trani, Barresi e la consulenza esterna da 20.000 euro: «Dalla società, chiarimenti incompleti» Movimento 5 stelle Trani contro l’amministrazione: «Ancora ferma su rischio idrogeologico» Raccolta differenziata in alcune strade di Trani, oggi incontro informativo al Comune Trani, "La settimana medievale" si terrà dall'8 all'11 agosto La poule promozione del basket è fatta: sarà doppio incrocio Trani-Lecce, con in più Calimera e Rutigliano Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Teatro a Trani, domani Bianca Nappi con “La sua grande occasione” Santo Graal di Trani, giovedì prossimo l'esordio della band tranese "West coast of Mars" "Venerdì a teatro" all'Impero di Trani, nuovo appuntamento venerdì prossimo con "Napoli milionaria" Fa tappa a Trani, domani, la campagna nazionale “Malattie reumatologiche? No, grazie” Giovedì prossimo, a Trani, presentazione del libro di poesie di Enzo Quarto, "Je suis Janette" "Cellule staminali, una risorsa per la vita": venerdì prossimo convegno a Trani Sabato prossimo, al Dino Risi di Trani, "Francesco Greco ensemble". Biglietti già disponibili Stagione concertistica a palazzo Beltrani: nuovo appuntamento, domenica prossima È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Off» Fiamme gialle di Trani, sequestrate 2.700 bombole di gpl contraffatte e pericolose Trani, e quattro: in via porta Vassalla da oggi non si passa. Varco attivo e multa certa per i non autorizzati Trani, alla materna Montessori un guaio tira l'altro: adesso non va l'impianto elettrico e i termosifoni sono di nuovo spenti Ospedale di Trani, Bottaro s'impegna con i cittadini: «Almeno il Pronto soccorso continui a fare il Pronto soccorso» Ospedale di Trani, il Comitato di quartiere di via Andria: «Pta, acronimo di Poveri tranesi abbandonati» Regolamento contro la ludopatia, il Movimento 5 stelle di Trani chiede all'amministrazione un'azione più incisiva “InPuglia365”, tanti eventi di arte e cultura a cura della Fondazione Seca di Trani San Marco Argentano, sviene in campo giocatrice del Trani: la partita, interrotta, si rigiocherà Il derby di ritorno lo vince la Juve Trani dopo un supplementare. Schermaglie post partita, gli allenatori fanno i pompieri La Vigor Trani sfiora il colpaccio, contro la Fortis Altamura è 1-1 Ma quanto è forte questo Trani? Domina anche a Bisceglie, porta a casa la 13ma vittoria consecutiva e fa il vuoto dietro di sé
PUBBLICITA' Ufficio 2000