Passaggio a livello, De Toma (Fi): «Stiamo pagando mutuo e progettisti, il sottovia resti veicolare e pedonale»

«L'iter progettuale è da tempo avviato: cambiarlo in corsa sarebbe un danno per il quartiere e la città, oltre che economico per le casse del Comune». Tran questioni tecniche, e di opportunità, Pasquale De Toma, capogruppo di Forza Italia al consiglio comunale, si esprime decisamente a favore della conferma del sottovia, veicolare e pedonale, in vista della soppressione del passaggio a livello tra via De Robertis e via Sant'Annibale Maria Di Francia.

La posizione emerge proprio a poche ore dal forum cittadino che si terrà oggi pomeriggio, alle 17, presso Villa Guastamacchia, indetto dall'amministrazione comunale e dal comitato di quartiere Stadio, e che si preannuncia particolarmente ricco di spunti e contrapposizioni tra i fautori di uno snello ridimensionamento dell'opera, per favorire i soli pedoni pur di realizzarlo subito contenendo i costi, e i difensori dell'integrità iniziale del progetto, a vantaggio anche della circolazione automobilistica.

Ebbene, fra i secondi, De Toma richiama innanzi tutto circostanze storiche: «Dopo un iter frastagliato di difficoltà, in primis il muro di villa Bini, nel dicembre 2013 si trovò una soluzione di compromesso con la Soprintendenza, che prevedeva la sua anamnesi. La giunta approvò il progetto definitivo dello spostamento dei sotto servizi e, di conseguenza, il consiglio deliberò l’accensione di un mutuo di un milione e mezzo di euro per l'intervento, in vista della realizzazione di un sottopasso veicolare e pedonale».

Negli anni 2014 e 2015, a seguito di modifiche normative sugli attraversamenti e prescrizioni dei vari gestori dei servizi, i tecnici rividero il progetto definitivo per lo spostamento dei sottoservizi, approvato da tutte le parti. «A questo punto - afferma De Toma -, ci si aspettava che il Comune chiedesse ai progettisti un aggiornamento del computo metrico, per calcolare eventuali maggiori o minori costi. Invece, non richiede nulla e dichiara che i costi per tali lavori sarebbero raddoppiati, evitando di chiarire su quali basi siano state rese tali dichiarazioni».

De Toma lamenta il fatto che, «oggi stiamo pagando un mutuo, abbiamo speso 80.000 euro di progettazione, ma si sia optato per altri progetti e, magari, altri progettisti. A febbraio 2018, infatti, l’amministrazione presenta una nuova “idea di progetto”: la creazione di due sottopassi pedonali e l’acquisizione dell’area ex scalo merci ferroviario, per una sua sistemazione complessiva. Tale idea - fa notare - non pare però supportata da un adeguato studio di fattibilità tecnica ed economica. Sicuramente dovrà essere firmata una nuova convenzione con Rfi, e questo comporterà un’altra, enorme perdita di tempo».

I timori di De Toma sono duplici: «Gran criticità dal punto di vista dell’igiene e sicurezza, come nel caso di sottopassi unicamente pedonali; oltre cento posti di lavoro a rischio per le ripercussioni negative sulle attività commerciali presenti al di là della ferrovia. Per una situazione analoga, di cambio di ipotesi progettuale, ci troviamo un parcheggio interrato, sotto la stazione, inutilizzabile da venticinque anni».

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Incos

Notizie del giorno

San Valentino senza freni: per far colpo sull'altra metà, deturpa la Cattedrale di Trani Vigor Trani, test importante contro la Fortis Altamura. La gara verrà trasmessa in TV San Marco Argentano-Trani: obiettivo, vincere per «rivedere» la salvezza Fortitudo seconda e Juve Trani quarta? Sembra quasi certo, e allora potrebbe essere un derby senza pensieri Bisceglie-Trani vale una stagione: questo sabato quasi una finale Geda Volley Trani, il punto sui campionati Sistema Trani, i legali di De Feudis e Ruggiero chiedono il proscioglimento: «Accuse spropositate e già in parte decadute» Ex ospedale di Trani e pronto soccorso, i chiarimenti del consigliere regionale Santorsola Emiliano riduce l'ecotassa in Puglia e Laurora tira un sospiro di solievo per Trani: «Risparmieremo 5 euro per tonnellata e la Tari non aumenterà» Crisi olivicola, il Comune di Trani scrive al Ministero delle politiche agricole. Se ne discuterà anche nel prossimo consiglio comunale Crisi olivicola, anche la Regione Puglia al fianco degli agricoltori Giornata di raccolta del farmaco, nella province di Bari e Barletta-Andria-Trani raccolti 12.222 medicinali Esce “Overbooking”, il secondo album del rapper di Trani Gio Fal. Disco prodotto dal dj Krispino "Metti un libro a teatro": in scena oggi, a Trani, "Ulisse ed io" Santo Graal di Trani, questa sera tributo ai Subsonica Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana “InPuglia365”: alla Fondazione Seca di Trani un fine settimana ricco di iniziative Domenica prossima al Polo museale di Trani l'evento “Fashion family” "Venerdì a teatro" all'Impero di Trani, nuovo appuntamento il 22 febbraio con "Napoli milionaria" Oggi, a Trani, presentazione del libro "Pan, racconto di una vita" Oggi, a Trani, presentazione della legge contro lo spreco alimentare Oggi, a Trani, la presentazione del libro di Alessandra Macchitella, "Santa" Domani, a Trani, presentazione del libro di poesie di Silvana Kühtz, “Manuale di fisica ostica” È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Off» AGGIORNATO. Incidente fra Trani centro e sud: tre auto coinvolte ma feriti lievi. Traffico bloccato San Valentino, il Trani femminile lo dedica al prossimo: ripristinato il bagno per diversamente abili dello stadio comunale Donazione degli organi a Trani, dal 14 febbraio 2017 ad oggi i donatori sono 152 San Valentino, la poesia di Franco Pagano in dialetto tranese Strade di Trani, dopo le piogge è emergenza in via Sant'Angelo Di Maio resta procuratore di Trani: il Csm lo conferma a maggioranza Trani, approvato il Piano di prevenzione della corruzione. Osservazioni entro il 28 febbraio Servizio di spedizione della corrispondenza del Comune di Trani, indetto bando biennale Rete ferroviaria italiana, arriva l’app per disabili che scelgono di viaggiare in treno Cardioprotezione a Trani, la Polizia locale avrà tre defibrillatori Raccolta differenziata in alcune strade di Trani, martedì prossimo incontro informativo al Comune
PUBBLICITA' Avicola Colangelo