Affidamenti e incarichi, Solo con Trani torna a fare le pulci ad Amet

Archiviate le elezioni, Solo Con Trani torna a puntare il dito nei confronti della gestione di A.M.E.T. S.p.A. Di seguito il comunicato stampa a firma di Antonio Loconte e Fabrizio Sotero della rete civica Solo con Trani.


«L’azienda, per conformarsi alla delibera n.296 del 2015 dell’Autorità per l’Energia - affermano Loconte e Sotero -  ha posto in essere, con notevole ritardo, gli adempimenti per attuare la separazione funzionale tra vendita e distribuzione. L’assenza totale di programmazione ha portato ad un’affannosa e improvvisata assegnazione di “ordini di servizio” al fine di dotare di risorse umane i rami A-Distribuzione Commerciale (con a capo una nuova figura apicale...) e di relegare altri dipendenti nel ramo Business Unit "Vendita Mercato di Tutela" (probabilmente non utili alla causa del ramo A-Distribuzione). Tali affidamenti di mansioni, tuttavia, risultano essere improvvisati e del tutto incontrollati senza direttive e disposizioni, lasciando nel caos gli attuali processi ed attività lavorative, vedi consegne di nuovi ordini di servizio, confondendo i lavoratori stessi e rallentando le operosità.


A questo punto ci chiediamo: svuotando di personale il ramo Vendita in favore del ramo Distribuzione, si inizia ad ottemperare alla "liquidazione" di tale settore? Intanto che la procedura di liquidazione si concluda, le attività da svolgere saranno affidate al caso o a qualche società, una fra tutte Zecca (diretta concorrente di A.M.E.T.) aumentando i costi di gestione?


A questo proposito - continuano Loconte e Sotero - occorre chiarire alcune questioni: la prima, fondamentale, è che A.M.E.T. S.p.A. non è un’azienda “privata” ma ha un socio unico che è il Comune di Trani.  Ne consegue che, in assenza totale di un atto di indirizzo del Comune (il sindaco e l'assessore alle municipalizzate quando decidono?), il Consiglio di Amministrazione dell’Azienda non può provvedere ad assegnare i lavoratori alle varie Divisioni, assegnando arbitrariamente mansioni e aumenti retributivi. Inoltre, ci chiediamo: in quale articolo del CCNL è previsto un mansionario affiancato ad una "categoria"? Gli ordini di servizio affidati ai lavoratori si riferiscono a mansioni che arbitrariamente il CDA riterrà superiori o equipollenti, decidendo di fatto a chi spetta o meno un aumento retributivo? L'affidamento di mansioni e relativi aumenti di livello sono stati assegnati tenendo conto delle professionalità dei dipendenti, della loro storicità aziendale, delle responsabilità soggettive e dei carichi di lavoro?


Nessuna “formazione”, poi, è stata accordata agli stessi lavoratori per svolgere le nuove mansioni. La separazione funzionale, divenuta per legge obbligatoria, rende necessario un ulteriore approfondimento: dal 2019, difatti, il mercato della maggior tutela passerà al regime del mercato libero, causando non pochi disagi ad un’azienda che vanta circa 25.000 utenti (POD) nel mercato tutelato. Alla luce di tanto, ci si chiede se gli RSU, chiamati a tutelare i diritti dei lavoratori, abbiano stipulato un atto di salvaguardia dei lavoratori appartenenti al ramo “vendite”!


Da ultimo - concludono Loconte e Sotero - ci interroghiamo sul futuro dell’Azienda rivolgendo un appello ai vertici aziendali: come pensano di far fronte alla rivoluzione che seguirà al mercato libero? Perché non sfruttare Amet Energia (il cui debito è stato azzerato) per attuare la separazione funzionale e destinarla al ramo vendite? Nel silenzio dell’opposizione partitica e di quella movimentista, attendiamo risposte sensate da parte di chi gestisce A.M.E.T. S.p.A. come fosse la propria azienda di famiglia».


Ufficio stampa della Rete Civica - Maria Scoccimarro

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Global Office

Notizie del giorno

Vigor punita allo scadere: Trani-Vieste 1-2, ma adesso via al sogno di coppa L'Adriatica Trani vince anche a Capurso e continua a sognare. Aquila azzurra, stop interno con Bitetto La Fortitudo torna al successo e riprende a sperare nella promozione: Trani-Brindisi 74-69 Trani, siete ancora sicuri di parcheggiare così? Di Lernia: «La Polizia locale c'è e ci sarà sempre più» Trani, giù calcinacci dell'ex Don Milani: disagi, ma nessun incidente. I nuovi proprietari risolvono il problema in mezza giornata È il edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Il sogno» Apertura prolungata e visite guidate: oggi si festeggia il secondo anniversario del Polo museale di Trani Trani, villa Telesio aperta anche questo fine settimana La Settimana medievale è fatta: dal 9 al 12 agosto non prendete impegni. Il programma di Trani tradizioni Turismo, la Bat non decolla, ma Trani è tra le mete più ambite dopo Canosa e Bisceglie Primavera a Trani, Sinistra italiana ne evidenzia pregi e difetti Liste elettorali, al Comune di Trani la revisione semestrale si concluderà il 29 aprile Le macchine da guerra di Leonardo da Vinci a palazzo Beltrani: l'esposizione prosegue fino al 10 giugno Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Oggi a Trani lo spettacolo teatrale “Le botteghe della fiducia” Oggi, a Trani, concerto dei "Cantastorie del Sud" Domani, nella biblioteca di Trani, premiazione della terza edizione del concorso "Attualità del pensiero e dell'opera di Vecchi" “Lune…dì…storie!”: domani nuovo appuntamento per i bambini nella biblioteca di Trani Santo Graal di Trani, martedì Rock me up Giovedì prossimo, a Trani, il corso per docenti “Argomentare la storia: proposte per insegnare la storia nella scuola di oggi” La mostra di Marco Lodola, “Luci nella città”, proseguirà a Trani fino al 5 maggio "Chiedilo al notaio", prossimo incontro al Comune di Trani giovedì 10 maggio Trani, donna non dà notizie di sé da due giorni: salvata dai soccorritori Esce di casa per giocare con i bimbi della scuola materna: i genitori la ritrovano al Commissariato di Trani Caso Trony, offerta di acquisto solo per otto punti vendita: incertezza su quello di Trani Nella cava fumante è sepolta anche la plastica: è spuntata durante i lavori disposti dalla Procura di Trani Rifiuti a Trani, controlli in periferia: sanzionati cittadini di comuni limitrofi Potatura alberi via Martiri e messa in sicurezza della pista ciclabile, il Comitato di quartiere Turrisana-Capirro ringrazia il Comune di Trani Trani, fra bilancio e debiti fuori bilancio: convocato per venerdì prossimo il «consiglio maratona». Tutti i diciannove punti Crocifisso di Colonna senza fuochi, né banda, Lima (Fdi Trani): «Giù le mani dalle tradizioni» Punti di primo intervento, dall’incontro con i direttori generali delle Asl pugliesi l’annuncio: «Nessuna chiusura» Riordino dell'emergenza-urgenza, De Toma (Forza Italia Trani): «Non ci sono le condizioni per tagliare»
PUBBLICITA' Global Office