Estati di Trani 2005 e 2006, Tarantini dopo l'assoluzione: «Non tornerò in politica, ma ci batteremo per il doveroso risarcimento»

«La politica è un mezzo per mettersi a disposizione degli altri e va interpretata come una passione. Ma gli effetti collaterali sono talmente grandi che, oggi più che mai, lo confermo, con la politica ho davvero chiuso». Così l'ex sindaco, Pinuccio Tarantini, all'indomani dell'assoluzione in suo favore, e di altri cinque ex amministratori, che la Cassazione ha pronunciato sulle Estati tranesi 2005 e 2006, vicende per cui il primo cittadino dell'epoca era stato condannato in primo grado ad oltre due anni per concussione e abuso d'ufficio.

La Corte d'Appello aveva annullato la concussione, il terzo grado di giudizio ha rimosso anche l'abuso d'ufficio ed oggi, dunque, Tarantini può commentare in tutta libertà una vicenda dalla quale esce benissimo, ma segnato al punto da rinunciare per sempre a possibili ricandidature. Per il momento, gli basta solo avere dimostrato di essere stato un sindaco che, soprattutto in quel momento storico, pensava di fare bene soltanto alla città.

«La cosa più fastidiosa fu la condanna per concussione - pone in rilievo Tarantini -, perché non c'è bisogno di essere esperti di giurisprudenza per sapere che il reato di concussione prevede necessariamente un vantaggio per il concussore. Ed è scritto, nella sentenza di primo grado, che il mio vantaggio sarebbe stato il consenso politico, vale a dire il consenso popolare: in altre parole un sindaco, che opera per il gradimento della popolazione, commette un reato. E questa mi era sempre sembrata un'assurdità non solo giuridica, ma anche sul piano della logica. Poi, per fortuna, le sentenze successive hanno riformato quel tipo di impostazione».

A questo punto, però, se non c'è stato dolo da parte di alcuno degli ex imputati, il dolo c'era forse da qualche altra parte? «Io mi baso sui fatti - risponde Tarantini - e ricordo che ci furono dei consiglieri comunali dell'epoca che ritennero di sporgere una denuncia alla magistratura, sostenendo anche che determinati concerti, in altre città, si erano tenuti a costi inferiori rispetto a Trani. In altre parole, si era partiti pensando che ci fosse stato qualcuno che ce si era messo dei soldi in tasca e ci sono stati interrogatori, con metodi anche piuttosto bruschi, ma era impossibile che qualcuno, anche sotto tortura, potesse ammettere di avere preso soldi. A quel punto si virò verso concetti un po' più astratti come la concussione con il vantaggio del consenso politico, perché ormai si era messo in piedi quel carrozzone e andava portato avanti».

In definitiva, a detta di Tarantini, «se qualcuno voleva ottenere dei risultati non so se li abbia ottenuti, ma francamente non mi interessa. Alla fine quello che conta è che è un processo, per delle persone, significa coinvolgimento delle famiglie, perdita dalla serenità, sforzarsi per avere lucidità nella professione tutti i giorni. Alcune volte il teatrino della politica si dimentica che i protagonisti sono comunque persone, esseri umani che non vivono da soli. Ed allora, nei confronti dei denuncianti, oggi provo sinceramente un sentimento a metà fra la commiserazione e la pietà».

Quanto agli eventuali risarcimenti, oggi la giurisprudenza è abbastanza controversa perché, sulla carta, sembrerebbero aspettare solo ai dipendenti comunali e non a chi, invece, ha amministrato gli enti. «Io so soltanto - chiarisce Tarantini - che quando stavamo noi abbiamo sempre pagato gli avvocati degli amministratori che erano stati assolti con formula piena. In quel momento storico si amministrava il Comune di Trani e, per conto di esso, si sono vissute queste nefandezze. Di certo, la partita ce la giocheremo fino in fondo».

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Viso Amianto

Notizie del giorno

Trani, anziano investito all'inizio di via Falcone: non è grave, ma serviranno accertamenti Sequestro di marijuana per un valore di oltre 1 milione di euro: operazione congiunta delle Polstrada di Bari e Trani «Stabilizzazioni» a Trani, questa volta gioisce la rotonda di via Istria: in corso i lavori di riparazione Inchiesta discarica di Trani, nell'udienza preliminare la pubblica accusa chiede il rinvio a giudizio per tutti: lunedì prossimo, parola alle difese Assunzioni e prelievo dal fondo post gestione, Trani a capo chiede la prosecuzione delle indagini Domani la prima riunione del nuovo consiglio provinciale: fra gli eletti, da Trani, Avantario e De Toma La Confesercenti Barletta-Andria-Trani all'assemblea elettiva della Federazione imprese balneari Ambito Trani-Bisceglie, oggi incontro a Palazzo di città con le organizzazioni del terzo settore A Trani il padre affidatario della bambina Down che nessuno voleva: lunedì appuntamento all'Università popolare Santa Sofia Alla ri-scoperta di Santa Maria de Russis: sabato prossimo, conferenza al Polo museale di Trani Il sindaco di Trani risponde ai cittadini in tv: l'appuntamento è questa sera su Amica9 Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Santo Graal di Trani, oggi serata jazz Trani e la storia della chiesa di Ognissanti: domani, incontro con Maurizio Triggiani Sabato prossimo nella chiesa “Pieno vangelo” di Trani una serata con lo staff di “Compassion” Al Dino Risi di Trani sabato e domenica prossimi lo spettacolo teatrale “La santa sulla scopa” Sabato a Trani momento di riflessione sulla donazione a cura dell'Adisco Domenica la "Giornata mondiale dei poveri": eventi a Trani a partire da venerdì, per il 25esimo anno di attività della Caritas Sabato prossimo a Trani concerto del trio Donatello A Trani 120 nuovi alberi in tre date e luoghi diversi: si parte domenica prossima in villa comunale. Iniziativa del Movimento cinque stelle Autismo: domenica a Trani dibattito con il Garante dei diritti delle persone con disabilità della Regione Puglia Chi trova un partito, trova un tesoro: nella Bat, in sei trovano Fratelli d'Italia. Lunedì prossimo, a Trani, vi ci entrerà Elena Muoio, di Margherita A Trani, il 20 novembre, incontri con il giornalista Rai Renato Piccoli Gestione provvisoria delle strutture sportive di Trani, affidata all'Apulia quella dello stadio Stabilizzazioni Asl Bt firmate ieri a Trani, la Cgil: «La nostra battaglia continua» Stabilizzazioni Asl Bt firmate ieri a Trani, Mennea: «Una buona notizia per i lavoratori e i cittadini» “Baskin”: gli alunni della scuola "Papa Giovanni" di Trani a scuola di inclusione
PUBBLICITA' Avicola Colangelo