Fra 1800 giovani musicisti ne sceglie sette: una è di Trani. Ivan Cotroneo dirigerà anche Chiara Aurora nella fiction Rai «La compagnia del cigno»

Si presenta al casting la scorsa estate, quasi per gioco. Una mattinata da trascorrere presso un padiglione della Fiera del Levante, quello di Apulia Film Commission. Numerosi i giovani musicisti presenti, ciascuno con uno strumento, ciascuno a coltivare la pallida illusione di entrare in un progetto cinematografico.


Lei vi giunge con il suo violoncello ed è la penultima dei ragazzi da ascoltare. Entra in una camera semi oscura, inquadrata da una telecamera. Si presenta e risponde ad alcune domande di rito. Poi viene chiamata ad un'esibizione che duri meno di un minuto e propone un brano particolarmente complesso di Giovanni Sollima. Tempo scaduto, si alza, richiude il violoncello e va via, accompagnata dalla classica frase di circostanza. «Grazie, le faremo sapere».


Da lì a poco arriva una telefonata, per un secondo casting a Roma: seconda trafila fra tanti e seconda frase di circostanza, fotocopia di quella di Bari, accompagnata però da qualche sorriso che sembra fare trasparire fiducia. L'illusione comincia a diventare speranza.


Passano ancora alcune settimane e la speranza diventa realtà: Chiara Pia Aurora, 17 anni, di Trani,  farà parte degli attori de «La compagnia del cigno», fiction televisiva diretta da Ivan Cotroneo e prossima ad andare in onda sulla Rai. Il casting si era tenuto in tutta Italia e aveva interessato ben 1800 ragazzi: Cotroneo ne ricercava soltanto sette e ha trovato anche in Chiara una ragazza che incarnasse perfettamente il suo progetto cinematografico.


«Voglio realizzare un lavoro incentrato non semplicemente su ragazzi - aveva rivelato Cotroneo durante i lavori preliminari alle riprese della fiction -, ma storie di ragazzi musicisti che esprimano virtù, qualità, padronanza e fiducia nei propri mezzi. La mia fiction vuole essere un atto d'amore per la musica e l'arte più in generale, che è giusto si coltivi dalla tenera età». Non appare casuale, in tal senso, la scelta di pubblicare, nella locandina della fiction, non i volti degli attori del pur importante cast, ma quelli dei sette musicisti, probabile segno della loro centralità nel progetto.


Adesso si comincia a fare sul serio. Chiara, insieme con gli altri sei giovani attori ed i professionisti che costituiranno il cast de La compagnia del cigno, dal 26 febbraio fino a fine agosto sarà fra Milano e Roma per la vera e propria registrazione di tutte le scene della fiction. Serviranno concentrazione e passione, trattandosi di ben dodici puntate della durata di 50 minuti ciascuna.


Chiara Aurora fa parte della classe di violoncello del Maestro Marcello Forte, presso il conservatorio Nino Rota di Monopoli, ed è stata avviata allo strumento dal professor Luciano Tarantino, avendo scelto l'indirizzo musicale della scuola media Giustina Rocca, di Trani.


A scuola frequenta il quarto anno del Liceo delle scienze umane Francesco De Sanctis, sempre nella sua città, ed è stato proprio il dirigente scolastico, Grazia Ruggiero, fra le prime persone informate - e felici - per quanto stesse avvenendo.


Gran soddisfazione anche a Monopoli, perché la circostanza per cui una loro allieva sia stata scelta per un lavoro cinematografico basato sulla musica, e quindi per averne valutato le qualità artistiche, fa comprendere che il lavoro su quei ragazzi paghi e premi.


«Ho scoperto un mondo - dice Chiara -, in cui c'è spazio non solo per la musica, ma anche la recitazione. Sapermi partecipe di una cosa tanto più grande di me è emozionante, e spero che questo connubio musica-recitazione piaccia, emozioni e, magari, rientri nel mio futuro».


Allo stato non è ancora dato conoscere quando la fiction andrà in onda, ma l'inizio dei lavori ed il loro ritmo serrato fa capire che potrebbe rappresentare una significativa proposta del palinsesto Rai 2018-2019.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Global Office

Notizie del giorno

Biblioteca di Trani, pronta la gara per la nuova gestione pluriennale: si parte da 360mila euro Gara per la gestione della biblioteca di Trani, tutti i requisiti da possedere fra personale e fatturati Biblioteca di Trani, un secolo e mezzo di storia: ecco cosa offre oggi Scavi a Colonna, Solo con Trani: «Si approfondisca lo studio di quei reperti» Elezioni politiche, Fratelli d'Italia non sarà fra i voltagabbana: da Trani, firma il patto anche Raimondo Lima «Troppe tasse nella nostra Regione»: l’intervento del Segretario generale della Uil Puglia Fauna selvatica, Coldiretti Bari e Barletta-Andria-Trani aprono nuovo sportello per le segnalazioni AGGIORNATO. Adriatica Trani in testa alla C donne. Vincono anche Admaiora e Aquila azzurra AGGIORNATO. Fine della stagione regolare e, per Trani, previsioni confermate: Fortitudo terza e Juve settima Buon punto dopo un derby al risparmio: Molfetta-Trani 0-0 Doppia Sgaramella e Maknoun: Nebrodi-Trani 0-3 Trani Dance, giornata ricca di medaglie ai regionali di Lucera Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana A Palazzo Beltrani prosegue "G12", la mostra che riunisce altrettanti giovani talenti Foibe, oggi,a Trani incontro du "Le vicende del confine orientale" Oggi, a Trani, inaugurazione di Mamamu, il museo dei bambini Premio letterario Fondazione Megamark de "I dialoghi di Trani": oggi gruppo di lettura, giovedì presentazione de “I vignaioli di Citeaux” Domani, a Trani, il regista cult Sergio Martino presenta la sua autobiografia “Conoscere per cambiare”: venerdì a Trani incontro su don Lorenzo Milani “M’illumino di meno”, tutti gli eventi previsti venerdì a Trani Sabato prossimo al Dino Risi jazz corner "E-mail special", Pino Pichierri quartet Arsensum di Trani, prosegue la stagione concertistica. Sabato prossimo, "I solisti dell'Arcadia" È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: il calcio «Anima» la città Tentato furto con scasso a Palazzo Beltrani: dopo quaranta minuti, fuga a mani vuote Altieri si dimette da vice presidente del Trani: «O ci diamo una mossa, tutti, o il calcio chiude» Stadio «coperto» fino a fine stagione: da novembre a giugno, gestione provvisoria al Trani per 39mila euro L'opera di don Peppino Rossi torna a farsi libro: nuovo volume di Spaccucci e Curci sul «prete eroe» «Diecimila ali in un cassetto (aperto)»: online il libro del poeta di Trani Daniele Marrone
PUBBLICITA' La Bianca