Il vice ministro D'Onghia in visita alla "Rocca" di Trani: «Qui si fa "Buona scuola"»

Ospite questa mattina alla scuola statale secondaria di primo grado “Rocca-Bovio-Palumbo” di Trani, plesso Rocca, il Sottosegretario del Miur Angela D’Onghia.


Il Sottosegretario, ha spiegato il dirigente scolastico, Antonio De Salvia, ha scelto questa scuola per «la sua tradizione culturale. Ci confronteremo su risorse, strutture e infrastrutture scolastiche chiedendo fondi ed un aiuto. Chiederemo anche se il Miur può aiutarci nell’ampliare la scelta dell’indirizzo musicale. Possiamo infatti iscrivere un massimo di 25 alunni, mentre ogni anno abbiamo almeno 80 richieste di iscrizioni».


Resta invece il Comune di Trani l’interlocutore principale per la messa in sicurezza delle scuole, che sono state sempre più oggetto di furti e atti vandalici. «Su questo – dice De Salvia – c’è grande rammarico perché per mettere in sicurezza le scuole, per prevenire questi atti vandalici, non ci vogliono tanti soldi. È vero che non ci sono risorse ma la videosorveglianza non ha costi elevati».


L’intervento del Sottosegretario è stato preceduto da una breve esibizione del coro e dell’orchestra della scuola. Così D’Onghia ha spiegato la scelta di questa visita: «Sono abbastanza presente sul territorio, perché le scuole pensano che sia giusto avere presenze del Ministero. Mi piace esserci perché penso che la gente debba sapere che siamo persone normali, che ci sono tante persone perbene nella politica, tante persone che si sentono operai di questo sistema. Da 5 anni mi sento una dipendente dei cittadini quindi essere presente è il minimo che si possa fare».


D’Onghia ha risposto alle domande dei cronisti sulla “Buona scuola”. «Come tutte le grandi riforme, soprattutto quando si va a intaccare un sistema così grande, come quello della scuola (il 20 per cento della popolazione è impegnata in questo comparto), è difficile mettere d’accordo tutti. Bisogna avere l’umiltà di vedere le riforme dopo qualche anno, e quindi quando arrivano ad essere una parte importante del sistema e capire cosa c’è da modificare, cosa non va bene, quali sono i problemi da risolvere.


La “Buona scuola” ha portato nei territori alcuni concetti importanti, come l’alternanza scuola-lavoro, un sistema nuovo che mette in comunicazione il mondo della scola e dell’impresa. I ragazzi sono formati ma spesso non hanno competenze per il lavoro, e le scuole dicono di non sapere quali sono gli strumenti del lavoro. Le imprese e le famiglie capiranno l’importanza di questo meccanismo.


E poi pensiamo alla formazione obbligatoria dei docenti. In questo mondo in evoluzione continua, tutti avremmo bisogno di formarci. È fondamentale la formazione dei docenti, che sono la punta di diamante della scuola».

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Global Office

Notizie del giorno

Trani regala a Teramo il suo nuovo arcivescovo: è Mons. Lorenzo Leuzzi Trani, divorato dalle fiamme il chiosco «h24» di Colonna. Da accertarsi l'origine del rogo Violenza sulle donne, domenica prossima Manuela Arcuri ospite d'eccezione in un convegno a Trani Consiglio comunale di Trani deserto, Ventura (Pd): «Altri debiti fuori bilancio da portare in aula martedì, ma ci serve tempo per i pareri» Consiglio comunale di Trani, Lima a Ventura: «Non avete rispetto per le istituzioni e i cittadini, andate a casa» Trani, dai veleni alla filantropia: Barresi fa ripulire anche la stele per Savino di Gennaro Buche, non sarà più possibile segnalarle con transenne: subito 13mila euro per gli interventi urgenti Centri polivalenti per minori a Trani e Bisceglie, gara aggiudicata alla cooperativa Xiao Yan Pronto intervento sociale a Trani, ancora una proroga tecnica fino a fine anno Vertenza guardie giurate Amiu, i sindacati: «No al pendolarismo, non sarebbe sostenibile con le loro modeste paghe» Discarica di Trani, Santorsola al comitato pro chiusura: «Nulla di diverso da prima, ma io non li ho mai visti» Nuovo prefetto, nei giorni scorsi incontro con i sindacati della Barletta-Andria-Trani Trasporti in Puglia, Svimez conferma: «Servizio a basso costo ma scadente». Il commento della Uil Santo Graal di Trani: domani Queen tribute band, domenica omaggio a Mina e Celentano Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Palazzo Beltrani, questa sera concerto jazz “Re-imagine” “Odio ergo sum: le parole sono armi?”. Oggi il terzo appuntamento di “Conoscere per cambiare” alla biblioteca di Trani Contrasto alla violenza sulle donne, domani e sabato iniziative a Trani Giornata contro la violenza sulle donne, domani incontro a Trani “Una voce per Maria”: domani nella chiesa di santa Chiara di Trani la terza edizione della rassegna di cori A Trani domenica prossima "CioccolArges", vendita di presepi di cioccolato per beneficenza Quali prospettive per l'informazione regionale della Rai? Martedì 28 novembre convegno a Trani Biblioteca di Trani, ogni lunedì appuntamento per bambini con "Lune di storie" Palazzo Beltrani, visitabile fino al 30 novembre la mostra di Friman Raylven. Tutte le info "Chiedilo al notaio": prossimo appuntamento al Comune di Trani il 7 dicembre. Prenotazioni fino al 4 dicembre Giovedì prossimo al Dino Risi di Trani concerto "Novecento nel teatro e nel cinema" “Dobbiamo salvare l’innocenza”: giovedì prossimo a Trani il concerto / dibattito con Povia “Mattinate Fai d’inverno”: a Trani visitabili giudecca e museo sinagoga Sant’Anna il 29 e 30 novembre e il 1mo e 2 dicembre Consiglio comunale di Trani, ecco il piano comunale per il diritto allo studio. No alle scuole "vetrina" Consiglio comunale di Trani, Barresi ufficialmente in minoranza. Bottaro assente Morte di Orsola Stella, archiviato definitivamente il procedimento a carico del medico del Pronto soccorso di Trani: «Non ci fu imperizia» «Strade sicure», i militari di Trani fermano due persone a Roma Nuovo ragioniere capo a Trani, venti ammessi. Due dipendenti tentano il grande salto, in corsa anche due ex dirigenti Black friday o «black fake»? Unimpresa avverte : «Solo vendite promozionali, niente saldi. L’anno scorso, tante multe» Alternanza scuola-lavoro, il consigliere regionale di Trani Santorsola ribadisce in commissione: «No all'apprendistato mascherato» Successo per la quarta lezione della scuola di formazione politica "La Trani che ci piace" Quanti cittadini di Trani hanno in casa un «Fedele»? Il ricordo di Nicola Loprieno, l'appassionato agente generale di Utet Discarica di Trani, il Comitato pro-chiusura incontra Caracciolo. L'assessore: «Terremo conto delle vostre richieste» Discarica di Trani, ammessi come parti civili Ministero, Comune e Zecchillo. Esclusi Amiu e le associazioni
PUBBLICITA' Punto Posta