Differenziata in tutta Trani, ci vorranno almeno nove mesi: intanto, approvato il piano

Da questo momento in poi scattano i nove mesi di startup per l'estensione della raccolta differenziata porta a porta all'intero territorio urbano. È questo il succo del nuovo Piano di igiene urbana, approvato venerdì scorso dal consiglio comunale, che ne ha disposto l'affidamento per sette anni ad Amiu. L'obiettivo è arrivare al più presto al 65 per cento di raccolta differenziata, target minimo da raggiungere da parte dall'Ambito di raccolta ottimale Barletta-Trani-Bisceglie, e nel quale soltanto Barletta, al momento, è già arrivata alla soglia (66,93 per cento), Bisceglie vi è vicina (59,45) mentre Trani è ancora ferma al 21,33 per cento. In tutti e tre i casi, si tratta dei risultato medio dei primi nove mesi del 2017.


ANALISI DEL TERRITORIO E COSTO DEL SERVIZIO


Nella relazione non tecnica allegata al provvedimento approvato dall'assemblea elettiva, e redatta da Valentina Chimenti e Maria Rosaria Mangiatordi, tecnici del Conai, in collaborazione con Amiu Spa, i dati più aggiornati relativi alla popolazione di Trani sono quelli del 2014: la popolazione residente è di 56.000 abitanti; le famiglie residenti poco più di 20.000; gli abitanti per nucleo 2,74. Le utenze domestiche sono prevalentemente ubicate nel centro urbano (34.000), poi in quello ottocentesco (14.765), quindi nel centro storico (7.500). Completano il quadro la zona delle ville (2.600) e le case sparse (815).


Per quanto riguarda le utenze non domestiche, il piano ne conta complessivamente 2771 e sono rappresentate, prevalentemente da uffici, agenzie e studi professionali (487), banchi di mercato di beni durevoli (312), negozi di abbigliamento calzature, libreria, cartoleria, ferramenta ed altri beni durevoli (505), bar, caffè e pasticcerie (201), attività artigianali di produzione di beni specifici (196), ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie ed pub (174).


Sulla base di tali dati e del relativo fabbisogno, l'importo complessivo del piano è stato fissato in 10.405.000 euro. Di questi, 7.882.000 sono per il costo del servizio, la parte restante per ulteriori costi di trattamento della frazione organica e secca, smaltimento di quella secca residua, selezione, valorizzazione e smaltimento di materiali da raccolta differenziata secca, ecotassa e trasporto rifiuti solidi urbani e “forsu” ed al netto del contributo del Conai.


COSA RICEVERANNO GLI UTENTI


La raccolta differenziata porta a porta, per le utenze domestiche, prevede la fornitura completa della seguente attrezzatura: un bidoncino marrone per la frazione organica; uno verde per il vetro; uno grigio per il secco indifferenziato; 160 buste per la raccolta della frazione organica; 53 per quelle della carta; altrettante per la frazione multimateriale leggera. Nei grandi condomini ci saranno contenitori carrellati per la frazione organica, altri per il vetro e per il secco indifferenziato. Per i condomini dotati di spazi condominiali molto piccoli si potrà optare per l'uso di un unico contenitore di colore bianco, per il conferimento della frazione indifferenziata e del vetro.


Per le utenze non domestiche vi saranno Il bidoncino marrone per la frazione organica, uno (o più) ecobox in cartone-plastica per carta, cartone e cartoncino, i bidoncini verdi e grigi (rispettivamente per vetro e secco indifferenziato), nonché un contenitore carrellato per la raccolta della frazione multimateriale leggera.


Tutto il materiale sarà affidato in comodato d'uso e le utenze e avranno un’etichetta di riconoscimento che permetta l'associazione fra sacco, contenitore e utente. «In tal modo si assicura un monitoraggio continuo del servizio - si legge nel piano -, che permetterà a Comune ed Amiu di individuare eventuali mancanze e comportamenti non corretti da parte degli utenti». L'abbinamento tra codice-tag ed utente verrà recepito da un sistema informatico utilizzando lettori di codici a barre.


GLI ALTRI OBIETTIVI DA RAGGIUNGERE


Oltre il 65 per cento di raccolta differenziata, il piano ha programmato i seguenti servizi e vantaggi: incentivazione del compostaggio domestico, per le utenze che posseggono abitazioni con giardino; l'utilizzo di borse ecologiche per la spesa (in sostituzione di quelle a perdere); applicazione sperimentale della tariffa puntuale, che prevede il pagamento della tariffa dei servizi di igiene urbana sulla base del numero di conferimenti annuali di rifiuti indifferenziati; incentivazione dell’eco-scambio, mediante la realizzazione di un'area dedicata sul sito web del Comune di Trani o di Amiu; organizzazione di giornate dedicate allo scambio e riuso presso i centri comunali di raccolta; azioni generalizzate per l'incentivazione del vuoto a rendere e dei prodotti sfusi.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Antiche Arcate

Notizie del giorno

Trani regala a Teramo il suo nuovo arcivescovo: è Mons. Lorenzo Leuzzi Trani, divorato dalle fiamme il chiosco «h24» di Colonna. Da accertarsi l'origine del rogo Violenza sulle donne, domenica prossima Manuela Arcuri ospite d'eccezione in un convegno a Trani Consiglio comunale di Trani deserto, Ventura (Pd): «Altri debiti fuori bilancio da portare in aula martedì, ma ci serve tempo per i pareri» Consiglio comunale di Trani, Lima a Ventura: «Non avete rispetto per le istituzioni e i cittadini, andate a casa» Trani, dai veleni alla filantropia: Barresi fa ripulire anche la stele per Savino di Gennaro Buche, non sarà più possibile segnalarle con transenne: subito 13mila euro per gli interventi urgenti Centri polivalenti per minori a Trani e Bisceglie, gara aggiudicata alla cooperativa Xiao Yan Pronto intervento sociale a Trani, ancora una proroga tecnica fino a fine anno Vertenza guardie giurate Amiu, i sindacati: «No al pendolarismo, non sarebbe sostenibile con le loro modeste paghe» Discarica di Trani, Santorsola al comitato pro chiusura: «Nulla di diverso da prima, ma io non li ho mai visti» Nuovo prefetto, nei giorni scorsi incontro con i sindacati della Barletta-Andria-Trani Trasporti in Puglia, Svimez conferma: «Servizio a basso costo ma scadente». Il commento della Uil Santo Graal di Trani: domani Queen tribute band, domenica omaggio a Mina e Celentano Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Palazzo Beltrani, questa sera concerto jazz “Re-imagine” “Odio ergo sum: le parole sono armi?”. Oggi il terzo appuntamento di “Conoscere per cambiare” alla biblioteca di Trani Contrasto alla violenza sulle donne, domani e sabato iniziative a Trani Giornata contro la violenza sulle donne, domani incontro a Trani “Una voce per Maria”: domani nella chiesa di santa Chiara di Trani la terza edizione della rassegna di cori A Trani domenica prossima "CioccolArges", vendita di presepi di cioccolato per beneficenza Quali prospettive per l'informazione regionale della Rai? Martedì 28 novembre convegno a Trani Biblioteca di Trani, ogni lunedì appuntamento per bambini con "Lune di storie" Palazzo Beltrani, visitabile fino al 30 novembre la mostra di Friman Raylven. Tutte le info "Chiedilo al notaio": prossimo appuntamento al Comune di Trani il 7 dicembre. Prenotazioni fino al 4 dicembre Giovedì prossimo al Dino Risi di Trani concerto "Novecento nel teatro e nel cinema" “Dobbiamo salvare l’innocenza”: giovedì prossimo a Trani il concerto / dibattito con Povia “Mattinate Fai d’inverno”: a Trani visitabili giudecca e museo sinagoga Sant’Anna il 29 e 30 novembre e il 1mo e 2 dicembre Consiglio comunale di Trani, ecco il piano comunale per il diritto allo studio. No alle scuole "vetrina" Consiglio comunale di Trani, Barresi ufficialmente in minoranza. Bottaro assente Morte di Orsola Stella, archiviato definitivamente il procedimento a carico del medico del Pronto soccorso di Trani: «Non ci fu imperizia» «Strade sicure», i militari di Trani fermano due persone a Roma Nuovo ragioniere capo a Trani, venti ammessi. Due dipendenti tentano il grande salto, in corsa anche due ex dirigenti Black friday o «black fake»? Unimpresa avverte : «Solo vendite promozionali, niente saldi. L’anno scorso, tante multe» Alternanza scuola-lavoro, il consigliere regionale di Trani Santorsola ribadisce in commissione: «No all'apprendistato mascherato» Successo per la quarta lezione della scuola di formazione politica "La Trani che ci piace" Quanti cittadini di Trani hanno in casa un «Fedele»? Il ricordo di Nicola Loprieno, l'appassionato agente generale di Utet Discarica di Trani, il Comitato pro-chiusura incontra Caracciolo. L'assessore: «Terremo conto delle vostre richieste» Discarica di Trani, ammessi come parti civili Ministero, Comune e Zecchillo. Esclusi Amiu e le associazioni
PUBBLICITA' Borgo Beltrani