Trani e la refezione scolastica che non parte, Forza Italia Trani: «Questa, l'amministrazione senza soluzioni»

Tre novembre! Una data che mi riporta a quello stesso giorno del 2014 che difficilmente chi ha a cuore la propria città e le cose che fa può dimenticare. Fu uno dei giorni meno edificanti sia per chi scrive che per chi all’epoca collaborava con il mio ufficio. Quel giorno partì il servizio refezione scolastica. Ma non fu un momento di gioia, non c’era nulla di cui gioire, fu un momento di scoramento, sconfitta, delusione. Il ritardo, cronico è vero, con cui partì il servizio fu avvertito come svilente per gli immani sforzi profusi da tutti noi dell'ufficio Pubblica istruzione del Comune di Trani.


Il servizio, infatti, vedeva la luce dopo una estenuante battaglia contro veri e propri mulini a vento. Sì, perché dal giorno in cui fui investita del mandato di assessore al ramo, ci fu uno strenuo, indefesso, costante lavoro finalizzato a risolvere le mille problematicità di una macchina amministrativa profondamente malata. Si son dovuti sciogliere i nodi di un capitolo di spesa non stanziato, lottare con un dirigente "esitante", contrastare un ufficio gare - appalti che trasecolante di lavoro poteva apparire ostruzionistico. Nonostante tutto, nonostante tutti, pur partendo da zero, forse meno di zero, quel 3 novembre il servizio partì.


Oggi ci risiamo e mi chiedo, ci chiediamo, come sia stato possibile che il servizio di refezione scolastica sia fermo. Ce lo chiediamo con maggiore perplessità visto che adesso se ne occupano quelle stesse persone che all’epoca criticarono (polemizzarono sterilmente?) i risultati raggiunti nel 2014. Oggi, forti delle loro polemiche, della vantata competenza, della loro millantata capacità organizzativa e amministrativa, quelle persone sono ancora più in ritardo e inadempienti di chi c’era prima. Appare doverosa una riflessione su quella che è stata una campagna elettorale all'insegna delle promesse e del tanto proclamato cambiamento.


In consiglio comunale il nostro capo gruppo, Pasquale De Toma, ha sollevato più volte la questione ma, come sempre, da quando c’è questa amministrazione Bottaro, le esigenze primarie della collettività sono secondarie o forse anche meno. Governare dovrebbe significare anche esporsi in prima persona ed affrontare le difficoltà burocratiche. Lo si fa con una presenza assidua ed attiva, con il rischio di trovarsi difronte a sconfitte che bisogna avere il coraggio di ammettere per migliorare per il bene della nostra città. Tuttavia, ne siamo certi, la politica delle chiacchiere ha le gambe corte e i cittadini sapranno quanto prima giudicare e aspramente.


Paola Mauro


Responsabile Istruzione Forza Italia Trani

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Le Lampare

Notizie del giorno

Trani regala a Teramo il suo nuovo arcivescovo: è Mons. Lorenzo Leuzzi Trani, divorato dalle fiamme il chiosco «h24» di Colonna. Da accertarsi l'origine del rogo Violenza sulle donne, domenica prossima Manuela Arcuri ospite d'eccezione in un convegno a Trani Consiglio comunale di Trani deserto, Ventura (Pd): «Altri debiti fuori bilancio da portare in aula martedì, ma ci serve tempo per i pareri» Consiglio comunale di Trani, Lima a Ventura: «Non avete rispetto per le istituzioni e i cittadini, andate a casa» Trani, dai veleni alla filantropia: Barresi fa ripulire anche la stele per Savino di Gennaro Buche, non sarà più possibile segnalarle con transenne: subito 13mila euro per gli interventi urgenti Centri polivalenti per minori a Trani e Bisceglie, gara aggiudicata alla cooperativa Xiao Yan Pronto intervento sociale a Trani, ancora una proroga tecnica fino a fine anno Vertenza guardie giurate Amiu, i sindacati: «No al pendolarismo, non sarebbe sostenibile con le loro modeste paghe» Discarica di Trani, Santorsola al comitato pro chiusura: «Nulla di diverso da prima, ma io non li ho mai visti» Nuovo prefetto, nei giorni scorsi incontro con i sindacati della Barletta-Andria-Trani Trasporti in Puglia, Svimez conferma: «Servizio a basso costo ma scadente». Il commento della Uil Santo Graal di Trani: domani Queen tribute band, domenica omaggio a Mina e Celentano Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Palazzo Beltrani, questa sera concerto jazz “Re-imagine” “Odio ergo sum: le parole sono armi?”. Oggi il terzo appuntamento di “Conoscere per cambiare” alla biblioteca di Trani Contrasto alla violenza sulle donne, domani e sabato iniziative a Trani Giornata contro la violenza sulle donne, domani incontro a Trani “Una voce per Maria”: domani nella chiesa di santa Chiara di Trani la terza edizione della rassegna di cori A Trani domenica prossima "CioccolArges", vendita di presepi di cioccolato per beneficenza Quali prospettive per l'informazione regionale della Rai? Martedì 28 novembre convegno a Trani Biblioteca di Trani, ogni lunedì appuntamento per bambini con "Lune di storie" Palazzo Beltrani, visitabile fino al 30 novembre la mostra di Friman Raylven. Tutte le info "Chiedilo al notaio": prossimo appuntamento al Comune di Trani il 7 dicembre. Prenotazioni fino al 4 dicembre Giovedì prossimo al Dino Risi di Trani concerto "Novecento nel teatro e nel cinema" “Dobbiamo salvare l’innocenza”: giovedì prossimo a Trani il concerto / dibattito con Povia “Mattinate Fai d’inverno”: a Trani visitabili giudecca e museo sinagoga Sant’Anna il 29 e 30 novembre e il 1mo e 2 dicembre Consiglio comunale di Trani, ecco il piano comunale per il diritto allo studio. No alle scuole "vetrina" Consiglio comunale di Trani, Barresi ufficialmente in minoranza. Bottaro assente Morte di Orsola Stella, archiviato definitivamente il procedimento a carico del medico del Pronto soccorso di Trani: «Non ci fu imperizia» «Strade sicure», i militari di Trani fermano due persone a Roma Nuovo ragioniere capo a Trani, venti ammessi. Due dipendenti tentano il grande salto, in corsa anche due ex dirigenti Black friday o «black fake»? Unimpresa avverte : «Solo vendite promozionali, niente saldi. L’anno scorso, tante multe» Alternanza scuola-lavoro, il consigliere regionale di Trani Santorsola ribadisce in commissione: «No all'apprendistato mascherato» Successo per la quarta lezione della scuola di formazione politica "La Trani che ci piace" Quanti cittadini di Trani hanno in casa un «Fedele»? Il ricordo di Nicola Loprieno, l'appassionato agente generale di Utet Discarica di Trani, il Comitato pro-chiusura incontra Caracciolo. L'assessore: «Terremo conto delle vostre richieste» Discarica di Trani, ammessi come parti civili Ministero, Comune e Zecchillo. Esclusi Amiu e le associazioni
PUBBLICITA' Avicola Colangelo