Estorsioni, il 5 dicembre rito abbreviato a Bari per undici imputati: fra loro, anche un «omissis». Il Comune di Trani è parte civile

C'è anche un «omissis» fra gli imputati del rito abbreviato che, il prossimo 5 dicembre, si terrà innanzi al Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bari, Rosa Anna Depalo, con riferimento ai soggetti accusati del reato estorsione in concorso con l'aggravante del metodo ed altri capi di accusa. Le estorsioni, una consumata e le altre tentate, riguardarono attività della ristorazione, imprenditoriali, del settore immobiliare e lapideo.


L'imputato misterioso risulta come ottavo di un elenco che inizia con il nome dell'indiscusso capo della banda, Vito Corda 39 anni, pluripregiudicato, collaboratore di giustizia, domiciliato presso il Servizio centrale di protezione e detenuto presso il carcere di Ariano Irpino.


Questo l'elenco degli altri imputati e, tra parentesi, le relative città di detenzione: Giuseppe Corda, fratello di Vito (Larino); Michele Di Feo attualmente sottoposto agli arresti domiciliari; Ilir Gishti, albanese residente a Trani (Lecce); Nicola Pecorella (Melfi); Pasquale Pecorella (Montorio, in provincia di Verona); Nicola Petrilli (Trani); Pasquale Pignataro (Foggia); Armando Presta (Taranto); Michele Regano (Trani). L'omissis è l'unico soggetto a piede libero.


L'altro giorno, presso il Tribunale di Trani, si è tenuta la prima udienza del processo con giudizio ordinario a carico di Domenico Pignataro, l'unico soggetto per il quale, dal decreto di giudizio immediato, si è passati al rito ordinario. Tutti gli altri hanno optato per l'abbreviato, che avrà luogo a Bari il prossimo 5 dicembre, con l'eccezione di Michele Regano, che ha chiesto il condizionato e potrà, alla luce della documentazione probatoria richiesta dai suoi difensori, Claudio Papagno e Francesco Di Marzio, essere giudicato con il rito ordinario, ovvero anche lui con l'abbreviato.


Sono ben 17 le parti offese, una sola delle quali, il Comune di Trani, si è costituito parte civile. «I reati contestati, con l'aggravante del metodo mafioso - scrive il sindaco, Amedeo Bottaro -, hanno determinato un danno sia di natura patrimoniale, sia morale, sia di immagine per l'ente, come pure per tutta la comunità tranese, meritando ampia tutela risarcitoria». 


Le altre sedici parti offese sono imprenditori e cittadini a vario titolo oggetto delle estorsioni.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Avicola Colangelo

Notizie del giorno

All'atleta di Trani Ilaria Lenzu un argento ai campionati nazionali di nuoto agonistico Fisdir Bus Stp perde olio davanti alla stazione di Trani: passeggeri trasbordati e drenaggio con volontari Tumori, non basta il solo fattore ambientale: Trani soltanto settima nella Bat Estate di Trani, il punto su quello che vedremo: già sicuri sei big ed altrettanti festival Estate di Trani, torna Fuori museo: mercoledì prossimo, la presentazione al Polo museale L'ingegnere di Trani costruisce una rimonta da urlo: al ballottaggio, Riccardo Rossi sindaco di Brindisi Un impero a Trani, un possibile investimento sportivo in Campania: Giovanni Pomarico potrebbe rilevare la Juve Stabia Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Santo Graal di Trani, venerdì la musica di Stevie Wonder Al Polo museale di Trani, fino al 16 luglio, la mostra dell’artista “di cuori” di Gianni Pitta Palazzo Beltrani, fino al 1mo luglio la mostra su Leonardo «Riabilitazione, modelli tecnici e di intervento, interdisciplinarietà, applicazioni e buone prassi»: oggi e domani convegno a Trani Oggi, al PalaFerrante di Trani, evento conclusivo del progetto "Baskin, tutti in campo, sogno di un volo" Contributi libri di testo, si potrà riscuotere da oggi: il calendario Domani, a Trani, il convegno «Una nuova professione: l'esperto contabile ed il welfare moderno della cassa ragionieri» Al “Mons. Petronelli” di Trani a tavola con creatività e immaginazione: domani, chiusura del progetto Trani-Dubrovnik, mercoledì firma di un protocollo d'intesa tra le due città Debussy a cent'anni dalla sua nascita, a palazzo Beltrani un ciclo di concerti: presentazione mercoledì prossimo A Trani la nuova edizione di “Cavo fest”: la prima data, venerdì prossimo È in edicola il nuovo numero del Giornale di Trani: «Sarà bis» FOTO. Ecco la rinnovata pista di pattinaggio di Trani. Più grande e sicura, in settimana avrà i fari. Per la copertura serviranno finanziamenti Coni Case occupate a Trani, liberata e murata la Vittorio Emanuele II. Presto sarà rilasciata anche via Olanda Cava fumante, proseguono le indagini esplorative: il Comune di Trani prolunga l'incarico a Giuseppe Locoratolo Semaforo verde, anziché rosso, al sottovia: gli automobilisti faranno causa e Avantario chiederà spiegazioni al sindaco di Trani Acque meteoriche da Capirro, la spiaggia di Trani trasformata nel delta di un fiume. E Barresi si arrabbia per le caditoie Ambiente a Trani, i Verdi smontano le critiche: «Si minimizzano ingiustamente le tante cose che già si sono fatte» «Rifiuti zero» e differenziata, M5s Trani tira le somme: dopo due anni, nulla è cambiato «Mare nostrum»: la Puglia è seconda in Italia con 2.000 reati, 2 infrazioni per ogni chilometro di costa 244esimo anniversario della fondazione della Gdf Puglia, il bilancio gennaio 2017-maggio 2018
PUBBLICITA' Borgo Beltrani