Antenna di via Alvarez, lavori sempre fermi: il Comune di Trani ricorre al Consiglio di Stato contro la sua installazione

La vicenda dell'antenna telefonica in via Alvarez finisce al Consiglio di Stato. Infatti, il Comune di Trani ha impugnato la sentenza con cui il Tar Puglia aveva accolto il ricorso della Wind telecomunicazioni contro la determinazione con cui dirigente dell'Area urbanistica aveva rigettato l'istanza di autorizzazione presentata dallo stesso gestore telefonico.


La Wind richiedeva l'installazione di un'antenna di telefonia mobile su una porzione di lastrico solare di un edificio in via Alvarez 3, all'angolo con piazza re Manfredi e di fronte al Castello Svevo. La società chiedeva l'accertamento di compatibilità paesaggistica per impiantare l'antenna, ma il Comune di Trani aveva rigettato la richiesta poiché non soltanto l'immobile si trova a breve distanza da un luogo di rilevante interesse turistico, ma anche, e soprattutto, Palazzo di città ha da tempo disposto che le antenne si installino soltanto su suoli comunali, per evitare speculazioni da parte dei privati.


Ciononostante, lo scorso 14 dicembre, la Terza sezione del Tribunale amministrativo regionale della Puglia accoglieva il ricorso della Wind e così, da lì a poco, la società iniziava i lavori di installazione dell'antenna, innescando le vibrate proteste di residenti ed operatori della zona, nonché di partiti politici.


Nel giro di brevissimo tempo, a seguito di sopralluogo e relativo accertamento della Polizia locale, l'Ufficio tecnico faceva nuovamente stoppare l'installazione con apposita ordinanza, preannunciando l'appello al Consiglio di Stato. L'incarico del contenzioso è stato affidato all'avvocato Vittorio Triggiani, del Foro di Bari, che ha già curato la causa in primo grado. Il professionista sarà liquidato, per l'intero giudizio, con un importo complessivo di 5000 euro.


Resta il problema di fondo della concertazione della mappatura delle stazioni radio base sul territorio comunale. «L’amministrazione - fa sapere l'assessore all'ambiente, Michele di Gregorio -, al fine di evitare di incorrere in ulteriori soluzioni giudiziarie sfavorevoli, da oltre un anno ha avviato un percorso tecnico-concertativo, tuttora in corso, con i gestori, indicando agli stessi ulteriori siti di proprietà comunale ove allocare eventualmente gli impianti, in modo da aggiornare il Piano di insediamento comunale. Questo proprio al fine di concentrare le antenne su siti pubblici ed evitare la speculazione affaristica».


Inoltre l’amministrazione, attraverso il mercato elettronico, ha già provveduto ad affidare ad un soggetto specializzato un incarico fondato su tre maxi obiettivi: creare una mappa dettagliata degli impianti esistenti sul territorio; realizzare una campagna di misure dei campi elettromagnetici; attivare un Portale comunale sull’elettroinquinamento. «Inoltre - fa sapere ancora di Gregorio - l’amministrazione è in attesa di ottenere dall’Arpa le attività di monitoraggio dei siti sensibili. Nel frattempo, sono stati riattivati gli accordi, avviati dall’amministrazione precedente, finalizzati ad ottenere dai gestori la realizzazione di un campo di calcetto, il tutto nell’interesse esclusivo della collettività».

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Hello Bike

Notizie del giorno

Omicidio Zanni, primi verdetti: dieci anni al minore che lo accoltellò, sanzione al fratello. A maggio, l'udienza preliminare a Trani per gli altri indagati Impianti sportivi, il Comune di Trani vuole recuperare 132mila euro da sedici società morose. Domani la prima scadenza, una sola ha versato un acconto Impianti sportivi, potenza della privacy: il Comune di Trani indica le sole iniziali delle società morose. Il dettaglio Merra indipendente, Direzione Italia prende atto e va avanti: «Il nostro progetto di centrodestra proseguirà sempre e ovunque» Primarie del Pd, si vota domani a San Luigi. Cinque candidati di Trani corrono nella Bat, un sesto a Cosenza Vigor Trani, inizia il conto alla rovescia: a Novoli ci si gioca la salvezza Apulia Trani attesa dalla difficile trasferta a Latina Playoff A2, Olimpia eliminata. Juve Trani ad un passo dalla D, in casa Fortitudo e Avis Il Trani maschile a Tricase per i playoff. Adriatica riceve Corato, Aquila azzurra a Bari Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana "La cura": è in edicola il nuovo numero de "Il giornale di Trani" Acqua e sana alimentazione, oggi convegno a Trani Domani a Trani seconda "motoraccolta" a cura dell'Avis: donazione straordinaria e sceening audiologico gratuito Domani nella biblioteca di Trani iniziativa in ricordo del professor Franco Caiati Pulizia delle spiagge di Trani, aprono la nuova serie gli Studenti democratrici Trani si prepara alla festa del Crocifisso di Colonna: quest'anno sarà venerato alla Madonna dell'Apparizione. Domani via al programma Vivere e lavorare a Malta: meeting internazionale a Trani. Prenotazioni fino al 3 Trani, contributi libri di testo: si inizia a pagare dal 4 maggio. Il calendario “Maggio dei libri”, tutti gli eventi nella biblioteca “Bovio” di Trani. Si continua il 9 con Luca Bianchini "Jazz e dintorni", venerdì prossimo all'Impero di Trani ultimo appuntamento con Serena Brancale quartet Mese mariano, a Trani dal 9 al 14 maggio l'immagine sacra della Madonna Incoronata di Foggia Studenti teppisti in visita alla cattedrale di Trani: rotto il servoscala per l'accesso delle carrozzine in basilica Tanti indizi diventano una prova: Raffaella Merra esce da Direzione Italia Trani e diventa indipendente Una nuova opportunità di vita ai detenuti: presentato al carcere di Trani il progetto “Ripartiamo dalla pasta” “Ripartiamo dalla pasta”: i detenuti leggeranno anche dei libri. Il sindaco di Trani: «Una prospettiva diversa per il reinserimento» Auto su centralina e corto circuito: Trani, semafori in tilt da giorni in due incroci super trafficati Trani, sempre più bus in avaria: l'ultimo si pianta in pieno incrocio. Intanto, Amet cambia manutentore Giro d'Italia e pericoli, da martedì prossimo i lavori sul basolato del corso: Comune di Trani verso l'affidamento d'urgenza Giro d'Italia, la Prefettura di Barletta-Andria-Trani garantirà la massima sicurezza della carovana Vigili urbani di Trani appena assunti ancora senza stipendio, Tomasicchio: «Continuano i pasticci di Bottaro»
PUBBLICITA' RealSuole