Ospedale di Trani, l'unico ortopedico va in pensione e sono sospese le visite a domicilio per disabili. Barresi: «Intollerabile»

“Per quanto assurda e complessa la vita è perfetta”, sono le parole di una nota canzone, io aggiungerei che a volte, la vita diventa anche insostenibile.


Diventa insostenibile quando a Trani, in un ospedale ormai fantasma, in un ospedale defraudato di tutto, dove hanno lasciato solo le briciole, vogliono portarlo al collasso totale, portar via anche quelle piccole briciole.


In breve, voglio mettervi a conoscenza del fatto che nel reparto ortopedia di Trani, dopo che il dottor Pasquale Giacomo, che si occupava delle visite a domicilio sul territorio, è andato in pensione, non abbiamo più un ortopedico che svolga le visite a casa dei disabili e degli invalidi gravi.


Le famiglie che hanno bisogno di supporti come sedie a rotelle, carrelli e tutto ciò che serve ad alleviare le sofferenze di persone che purtroppo vivono la condizione di disabilità, si vedono costrette ad acquistarle o ad affittare gli attrezzi che servono.
Tutto questo disagio si poteva evitare sin dal momento del pensionamento del dottore (non dico pensandoci anticipatamente e prevenendo il problema, sarebbe stato veramente un atto che ci avrebbe scioccato in positivo) e cioè da dicembre 2016, bastava distaccare un medico ortopedico da città di Bisceglie, dove da informazioni assunte, c’è un numero considerevole di ortopedici, e autorizzare il dottor Di Leo a svolgere il lavoro sul territorio, quindi le visite a domicilio dei disabili.


Mi sono trovata in ospedale con il personale che non sapeva come comportarsi con una nonnina di 100 anni, che non poteva muoversi da casa. Ora, il piano oscuro e diabolico che c’è dietro tutto questo non lo capisco (anche perché a pensar male si fa peccato, ma quasi sempre ci si azzecca). Non sono riuscita a risolvere il problema nelle sedi opportune, ecco perché mi rivolgo a voi e alla stampa, quindi sollecito l’Assessore alla sanità Michele Emiliano e il Direttore della Asl Bt Ottavio Narracci a risolvere al più presto il problema.


Il problema, cari amministratori, lo dovete risolvere al più presto, al massimo entro 10 giorni. Qui la gente soffre aspettano da quattro lunghi mesi e questo non è più tollerabile.


Trascorso questo tempo, agirò con atti eclatanti perché abbiamo capito che in Italia per ottenere quello che ci spetta devi ricorrere ad estremi rimedi.


Questa, signori amministratori, non la leggete come una minaccia, non è nel mio stile, ma come una promessa ed io le promesse le mantengo.


Certa della vostra sensibilità sono sicura che prenderete a cuore questo piccolo problema di Trani e riuscirete a risolverlo per il bene della comunità più indifesa.
Distinti saluti.

Anna Maria Barresi - Consigliera Comunale "Più Trani" 

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Antiche Arcate

Notizie del giorno

Scacco agli estorsori di Trani, i nomi dei nuovi arrestati Scacco agli estorsori, sette nuovi arresti a Trani: nuovo provvedimento per il capo della banda, Vito Corda. Degli altri sei, tre erano già in carcere Massimo Lopez colpito da infarto durante lo spettacolo a Trani: è ricoverato ad Andria All’ambulatorio vaccini di Trani i bambini potranno vedere la tv: donata una sala attrezzata dai consiglieri regionali del Movimento 5 stelle Mancati pagamenti alle associazioni del terzo settore di Trani, Florio e Lapi: «Nessuna solidarietà, espletiamo solo il nostro mandato» Incidente sulla Trani-Andria nella notte: tre feriti, non gravi AGGIORNATO. Incidente mortale fra Corato e Trani: una vittima. Sua figlia, ferita, non è in pericolo di vita Trani-Barletta, la salvezza passa da qui. Appelli e promozioni per riempire di famiglie lo stadio L'Apulia Trani riceve la Roma Decimoquarto: coincidenza Comunale, si torna a giocare ad Andria Pallavolo di Trani a caccia di successi: Adriatica e Aquila ricevono Molfetta e Barletta, Lamusta a Lucera Juve Trani e Avis, tappe decisive per i rispettivi obiettivi. Riposa la Fortitudo, «si allena» l'Olimpia Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Oggi, a Trani, fiori sulla lapide di Piazza della Libertà "Vin' a Trani", la comunicazione del buon bere. Enologia e mass media ai tempi della macchina per scrivere. Appuntamento domani Domani assemblea aperta di "Trani Like" Al Polo museale di Trani quattro appuntamenti con le storie per i bambini. Domenica prossima, "La grande storia dell'ulivo" "Scritture il-legali": quattro appuntamenti letterari a Trani. Si inizia domenica prossima con "Asharam" di Carmine Iovine Giornate Fai di primavera: oggi e domani prossimi a Trani visita al tempio di Giano, venerdì vernissage con gli studenti Domani camperisti della Basilicata in visita a Trani, piazzale del Monastero di Colonna chiuso al traffico Domenica prossima “Gran concerto di primavera” nella villa di Trani Lunedì prossimo l'ultimo appuntamento con la rassegna teatrale di Trani: "Il borghese gentiluomo" con Solfrizzi Biblioteca di Trani, la prossima settimana tre incontri con gli autori. Martedì prossimo, Paolo di Paolo presenta "Tempo senza scelte" Anteas Trani: parte giovedì prossimo la scuola di informatica per anziani. Obiettivo, la creazione di un patto intergenerazionale Trani, giovedì prossimo incontro quaresimale delle Confraternite Settimana Santa, le Pro Loco unite per promuovere tradizioni e territorio: presentazione giovedì 30 marzo allo "Iat" di Trani Oltre centocinquanta persone a Trani, il prossimo 2 aprile, per il 17mo raduno nazionale dei Terranova. Sfileranno anche in villa Consulenza notarile gratuita al Comune di Trani: prossimo appuntamento il 6 aprile. Prenotazioni fino al 3 “Storie di paesaggio, tra la città e la campagna”: fino al 15 maggio, all’Archivio di Stato di Trani, mostra cartografica
PUBBLICITA' Hello Bike