Discarica, anche Barresi (Più Trani) denuncia prelevamenti dal fondo post gestione per spese correnti: «Operazione ingiustificata»

«Perché si prelevano soldi dal fondo post gestione della discarica?». La domanda, questa volta, è del consigliere di maggioranza della lista Più Trani, Anna Maria Barresi, che si aggiunge ad una serie di analoghi quesiti analoghi posti, in particolare, dal movimento Trani a capo e dal comitato Chiudiamo la discarica. Il tema è sempre lo stesso: è possibile utilizzare quei fondi, che sarebbero vincolati esclusivamente alla gestione cosiddetta "post mortem" della discarica, per altre attività collaterali?


Una risposta univoca ancora non c'è stata benché, sin da quando l'impianto di contrada Puro vecchio è chiuso, vale a dire dal 5 settembre 2014, l'amministratore delegato di Amiu, Alessandro Guadagnuolo, ha sempre affermato che la discarica, essendo ferma e non producendo utili, può definirsi a tutti gli effetti chiusa. Peraltro, lo scorso 23 settembre, il sindaco, Amedeo Bottaro, ha emanato una formale ordinanza di chiusura del sito che, a maggior ragione, rafforzerebbe l'operato di Amiu.


Ciononostante, a detta di Barresi, la gestione di quelle finanze sarebbe alquanto discutibile: «Da atti consultati - scrive in un'interrogazione - risulta che, nella seconda decade di gennaio 2017, l'Au di Amiu ha informato il Comune di avere prelevato circa 350.000 euro per pagare le spese di discarica. Tale prelievo, a suo dire, si rendeva necessario a causa delle esigue, attuali disponibilità di cassa di Amiu. Il tutto - riferisce il consigliere - pare attribuibile al fatto che il Comune non abbia ancora effettuato le dovute rimesse, ma questa richiesta credo sia stata effettuata facendo specifico riferimento all’ordinanza del sindaco».


A detta di Barresi, però, «il riferimento a tale provvedimento è inappropriato, in quanto l'ordinanza prevedeva solo la messa in sicurezza urgente dei tre lotti della discarica (preoccupazione evidenziata da vari gruppi politici, di maggioranza e minoranza) e non di spendere i soldi del post-esercizio per altre funzioni. Alla luce di tutto questo - conclude Barresi - pare evidente che Amiu stia impropriamente prelevando dal fondo del post-esercizio, contro le disposizioni di legge, somme destinate ad altre finalità. Ed Comune di Trani, che ne è il socio unico, dovrebbe fortemente preoccuparsi in quanto, poi, sarà difficile provvedere al risanamento di quel fondo».

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Barbayanne

Notizie del giorno

Carlo avrà la protesi speciale di cui ha bisogno: l'Asl Bt assicurerà al ragazzo di Trani una qualità di vita migliore Manifestazioni a Trani ed effetti collaterali: prenotano tre giorni di vacanza, ma subiscono il furto dell'auto e scappano via dopo il primo Manifestazioni a Trani ed effetti collaterali: le auto ritornano "su" piazza Gradenigo Trani, ancora proiettili verso casa Mastrodonato. Il precedente del 19 aprile ed il possibile collegamento con via Superga Trani, proiettili in via Superga verso lo stesso fabbricato del tentato omicidio del 22 febbraio Estate di Trani, ecco altri eventi con patrocinio comunale gratuito. Tra questi, “Calice di san Lorenzo” e un nuovo festival del cibo di strada Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Lo Iat di Trani ospita mostre artistiche per due mesi: da oggi, Angelo Piccolo "Novantanove borghi, racconto di Puglia": oggi giornata dedicata a Trani VIDEO. La Madonna di Fatima pellegrina a Trani fino ad oggi: è ospite dello Spirito Santo Palazzo Beltrani ospita i grandi maestri del Novecento. Esposizione aperta fino al 31 agosto Palazzo Beltrani, orario continuato nel weekend. Da martedì prossimo, corsi di disegno Servizio civile: l’Oasi 2 di Corato, Trani e Bisceglie cerca 5 volontari. Domande entro domani Martedì prossimo a Trani il "Salotto del risparmio Helvetia" Venerdì 30 giugno a Trani convegno sul tema "L'eredità di Giovanni Bovio" Biblioteca di Trani, tutti i progetti estivi per i più piccoli È in edicola il nuovo numero de “Il giornale di Trani”: «Beffa» Trani sportiva è in lutto: addio a Santino Barbato. Volò in B con la Polisportiva e allenò la leggendaria squadra femminile Trani, la poesia scende in strada: i versi di Daniele Marrone sui pali della città “DigithON” 2017, da Trani anche “IsApp” Dialoghi di Trani, trentotto le opere in gara al premio Fondazione Megamark. Il 14 luglio i nomi dei finalisti Infopoint, più di un milione di euro dalla Regione per investirvi. Per Lima (Fdi), «opportunità per lo Iat di Trani» Avvocati in difficoltà economiche, anche l’Ordine di Trani aderisce a WeAvv: oltre 800.000 euro per la conciliazione “vita-lavoro”
PUBBLICITA' Hello Bike