Inchiesta fotovoltaico: prosciolto ex funzionario dell'Utc di Trani, sarà processo per quattordici. I nomi

Associazione per delinquere al fine di commettere un indeterminato numero di reati di falso ideologico e truffa aggravata, nonché concorso in corruzione. Questi i capi di accusa, a vario titolo, per i quali il Giudice dell'udienza preliminare del Tribunale di Trani, Francesco Messina, ha rinviato a giudizio 14 dei 15 indagati nell'ambito dell'inchiesta condotta dal sostituto procuratore della Repubblica presso lo stesso Tribunale, Michele Ruggiero, sulla cosiddetta "truffa del fotovoltaico".


I reati contestati si sarebbero commessi per fare conseguire erogazioni pubbliche a distinte società titolari di altrettanti impianti fotovoltaici, di potenza nominale inferiore ad un megawatt, localizzati su particelle contigue.


Un frazionamento considerato illegittimo, perché utile a beneficiare degli incentivi statali previsti dal cosiddetto “conto energia” e, contemporaneamente, eludere l'autorizzazione unica regionale, obbligatoria per le produzioni superiore ad un megawatt, ottenendo, di conseguenza, un più agevole nullaosta dell'ente locale.


Lo stesso Gup ha dichiarato il non luogo a procedere degli imputati per il reato di lottizzazione abusiva, con esclusione degli impianti di due società, ubicati in contrada Santa Perpetua, a Trani, per intervenuta prescrizione.


Uno solo degli ex indagati, l'ex funzionario dell'Ufficio tecnico, Paolo Di Lernia, istruttore delle pratiche oggetto d'inchiesta, è stato beneficiato del non luogo a procedere poiché il fatto non costituisce reato. Difeso dall'avvocato Mario Malcangi, Di Lernia viene dunque prosciolto dalle accuse ed esce dall'inchiesta.


Questi, invece, i nomi dei rinviati a giudizio: Marco Di Martino e Vincenzo Di Gennaro (entrambi di Trani), direttori dei lavori, progettisti e redattori dei progetti esecutivi di alcuni impianti, nonché legali rappresentanti, soci fondatori e coammministratori di diverse società; Antonio Nunziata (di Brienza), Mario Claudio Forese (Foggia), Tommaso Cormio (Trani), Mario Taddei (Carpinone), Luigi d'Ambrosio ed Emanuele Sassi (Minervino Murge), Raffaele Landini (Trani), Raffaele Labarile (Acquaviva delle Fonti), che figurano tutti quali legali rappresentanti e procuratori di alcune delle società interessate.


Ed ancora, l'ex capo dell'Ufficio tecnico di Trani, Giuseppe Affatato, in quanto dirigente pro tempore e responsabile dei procedimenti; Paola Friggione, titolare dell'omonimo studio legale di Trani e compagna dell'ex dirigente, nonché consulente legale dei promotori e sviluppatori dei progetti fotovoltaici oggetto di inchiesta; Savino De Toma (che si dimise da presidente di Amet non appena fu iscritto nel registro degli indagati), che risulta nell'inchiesta socio di maggioranza di una delle società, nonché legale rappresentante fino al 4 dicembre 2009; Felice Nicola Covelli, di Sesto San Giovanni, procuratore e socio di maggioranza di alcune delle società.


L'ex ingegnere capo avrebbe rilasciato i permessi «in cambio di utilità e vantaggi economici a lui corrisposti o comunque promessi indirettamente, per il tramite della sua compagna - è la tesi dell'accusa -, attraverso onorari e royalty complessivamente quantificabili in circa 900.000 euro, non giustificabili, né ragionevolmente commisurati all'entità delle prestazioni professionali svolte ma, evidentemente, costituenti l'indebita utilità posta a disposizione dai richiedenti per lo sblocco della situazione di stallo delle pratiche».


I fatti contestati risalgono ad un periodo di tempo compreso fra 2008 e 2012. La prima udienza è stata fissata per il prossimo 6 luglio. Ministero dell'Economia e Comune di Trani sono parte offesa nel giudizio: quest'ultimo s'è costituito parte civile.

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Antiche Arcate

Notizie del giorno

Omicidio Zanni, primi verdetti: dieci anni al minore che lo accoltellò, sanzione al fratello. A maggio, l'udienza preliminare a Trani per gli altri indagati Impianti sportivi, il Comune di Trani vuole recuperare 132mila euro da sedici società morose. Domani la prima scadenza, una sola ha versato un acconto Impianti sportivi, potenza della privacy: il Comune di Trani indica le sole iniziali delle società morose. Il dettaglio Merra indipendente, Direzione Italia prende atto e va avanti: «Il nostro progetto di centrodestra proseguirà sempre e ovunque» Primarie del Pd, si vota domani a San Luigi. Cinque candidati di Trani corrono nella Bat, un sesto a Cosenza Vigor Trani, inizia il conto alla rovescia: a Novoli ci si gioca la salvezza Apulia Trani attesa dalla difficile trasferta a Latina Playoff A2, Olimpia eliminata. Juve Trani ad un passo dalla D, in casa Fortitudo e Avis Il Trani maschile a Tricase per i playoff. Adriatica riceve Corato, Aquila azzurra a Bari Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana "La cura": è in edicola il nuovo numero de "Il giornale di Trani" Acqua e sana alimentazione, oggi convegno a Trani Domani a Trani seconda "motoraccolta" a cura dell'Avis: donazione straordinaria e sceening audiologico gratuito Domani nella biblioteca di Trani iniziativa in ricordo del professor Franco Caiati Pulizia delle spiagge di Trani, aprono la nuova serie gli Studenti democratrici Trani si prepara alla festa del Crocifisso di Colonna: quest'anno sarà venerato alla Madonna dell'Apparizione. Domani via al programma Vivere e lavorare a Malta: meeting internazionale a Trani. Prenotazioni fino al 3 Trani, contributi libri di testo: si inizia a pagare dal 4 maggio. Il calendario “Maggio dei libri”, tutti gli eventi nella biblioteca “Bovio” di Trani. Si continua il 9 con Luca Bianchini "Jazz e dintorni", venerdì prossimo all'Impero di Trani ultimo appuntamento con Serena Brancale quartet Mese mariano, a Trani dal 9 al 14 maggio l'immagine sacra della Madonna Incoronata di Foggia Studenti teppisti in visita alla cattedrale di Trani: rotto il servoscala per l'accesso delle carrozzine in basilica Tanti indizi diventano una prova: Raffaella Merra esce da Direzione Italia Trani e diventa indipendente Una nuova opportunità di vita ai detenuti: presentato al carcere di Trani il progetto “Ripartiamo dalla pasta” “Ripartiamo dalla pasta”: i detenuti leggeranno anche dei libri. Il sindaco di Trani: «Una prospettiva diversa per il reinserimento» Auto su centralina e corto circuito: Trani, semafori in tilt da giorni in due incroci super trafficati Trani, sempre più bus in avaria: l'ultimo si pianta in pieno incrocio. Intanto, Amet cambia manutentore Giro d'Italia e pericoli, da martedì prossimo i lavori sul basolato del corso: Comune di Trani verso l'affidamento d'urgenza Giro d'Italia, la Prefettura di Barletta-Andria-Trani garantirà la massima sicurezza della carovana Vigili urbani di Trani appena assunti ancora senza stipendio, Tomasicchio: «Continuano i pasticci di Bottaro»
PUBBLICITA' Hello Bike