Casa Bovio occupata, Lima (Fdi): «Cosa si sta facendo per l'emergenza abitativa a Trani?». Bottaro: «Arca e proprietari già consultati, ma la violenza è inaccettabile»

Della vicenda si è parlato, nei giorni scorsi, anche in consiglio comunale, quando il capogruppo di Fratelli d'Italia, Raimondo Lima, ha sottoposto al governo cittadino il problema dell'emergenza abitativa ed il sindaco, Amedeo Bottaro, ha replicato chiarendo lo stato dell'arte e le prospettive future. «Vorremmo conoscere se vi sia un rapporto dettagliato di quella che è la situazione degli immobili comunali - ha detto Lima - . Certo, la casa natale di Giovanni Bovio merita sicuramente una destinazione migliore, ma vorremmo sapere costa si stia facendo realmente per contrastare l'emergenza abitativa che, di questi tempi, è diventata è un'altra piaga per la città».


«È vero - riconosce il sindaco - che un'amministrazione di centrosinistra fa della solidarietà suo cavallo di battaglia, ma anche della legalità, ed io non posso consentire ad alcuno di andare ad occupare case e in maniera così violenta, così come è stato fatto. Ci dovremmo occupare assolutamente della sistemazione di minori, e non sarebbe la prima volta, ma l'emergenza abitativa è un problema di cui, finora, nessuno si è voluto occupare. Trani non ha investito nella realizzazione di nuovi alloggi popolari e, oggi, si ritrova con un problema serio perché si stanno moltiplicando gli sfratti e le situazioni drammatiche. Tuttavia, se da una parte siamo in contatto con l'Arca, per riallacciare le fila delle graduatorie e conseguente edificazione di nuovi fabbricati, dall'altra tutto il consiglio comunale dovrebbe sensibilizzare quei cittadini che oggi non fittano le loro case ad importi calmierati. Così, ci vediamo costretti ad implorare qualcuno a concedere case in fitto a 300, massimo 350 euro al mese, perché quasi nessuno è disponibile a concedere in locazione i propri immobili a quelle cifre».

CONDIVIDI
PUBBLICITA' Gallo

Notizie del giorno

Carlo avrà la protesi speciale di cui ha bisogno: l'Asl Bt assicurerà al ragazzo di Trani una qualità di vita migliore Manifestazioni a Trani ed effetti collaterali: prenotano tre giorni di vacanza, ma subiscono il furto dell'auto e scappano via dopo il primo Manifestazioni a Trani ed effetti collaterali: le auto ritornano "su" piazza Gradenigo Trani, ancora proiettili verso casa Mastrodonato. Il precedente del 19 aprile ed il possibile collegamento con via Superga Trani, proiettili in via Superga verso lo stesso fabbricato del tentato omicidio del 22 febbraio Estate di Trani, ecco altri eventi con patrocinio comunale gratuito. Tra questi, “Calice di san Lorenzo” e un nuovo festival del cibo di strada Cinema Impero di Trani, la programmazione della settimana Lo Iat di Trani ospita mostre artistiche per due mesi: da oggi, Angelo Piccolo "Novantanove borghi, racconto di Puglia": oggi giornata dedicata a Trani VIDEO. La Madonna di Fatima pellegrina a Trani fino ad oggi: è ospite dello Spirito Santo Palazzo Beltrani ospita i grandi maestri del Novecento. Esposizione aperta fino al 31 agosto Palazzo Beltrani, orario continuato nel weekend. Da martedì prossimo, corsi di disegno Servizio civile: l’Oasi 2 di Corato, Trani e Bisceglie cerca 5 volontari. Domande entro domani Martedì prossimo a Trani il "Salotto del risparmio Helvetia" Venerdì 30 giugno a Trani convegno sul tema "L'eredità di Giovanni Bovio" Biblioteca di Trani, tutti i progetti estivi per i più piccoli È in edicola il nuovo numero de “Il giornale di Trani”: «Beffa» Trani sportiva è in lutto: addio a Santino Barbato. Volò in B con la Polisportiva e allenò la leggendaria squadra femminile Trani, la poesia scende in strada: i versi di Daniele Marrone sui pali della città “DigithON” 2017, da Trani anche “IsApp” Dialoghi di Trani, trentotto le opere in gara al premio Fondazione Megamark. Il 14 luglio i nomi dei finalisti Infopoint, più di un milione di euro dalla Regione per investirvi. Per Lima (Fdi), «opportunità per lo Iat di Trani» Avvocati in difficoltà economiche, anche l’Ordine di Trani aderisce a WeAvv: oltre 800.000 euro per la conciliazione “vita-lavoro”
PUBBLICITA' Woodcenter